mercoledì 28 agosto 2013

LA PAVIDEA STEELTRADE SCALDA I MOTORI

La Pavidea Steeltrade scalda i motori. La formazione fiorenzuolana da ormai una settimana sta allenandosi con impegno e determinazione per arrivare all'appuntamento col campionato già pronta e partire così col piede giusto. La squadra appare compatta e piena di ottime individualità, con uno spirito di gruppo già arrivato ad alti livelli. Una carta molto importante da calare sul parquet e che la rinnovata compagine del tecnico Omar Amoros vuole sfruttare fino in fondo.
"Il gruppo è la squadra-ha affermato l'allenatore italo argentino-e tutto è in perfetta sinergia. Il gruppo può diventare un valore aggiunto determinante, perché una squadra senza gruppo perde un po' della propria potenza e può diventare più vulnerabile. E così ci possono essere formazioni molto forti tecnicamente, ma che non riescono ad avere un gruppo affiatato ed altre meno tecniche, ma solide ed unite. Io preferisco queste".
-Il "progetto giovani" voluto quest'anno dalla società, è una scommessa o una sfida?-
"La Pavidea Steeltrade ha una età media di 21 anni a fronte di una altezza di 180 centimetri. Quando è stata presa la decisione di affidarsi alle giovani per disputare la B/2 si è pensato ad una scommessa, ma adesso che siamo stati ripescati in B/1, questa scommessa diventa una vera e propria sfida".
-La B/1 è una esperienza nuova per la società, un campionato stimolante, lungo, difficile, ma pieno di fascino. Ci vorrà più intelligenza o servirà più carattere?-
"Credo sarà necessaria più forza soprattutto in attacco, perché questo è un campionato dove sotto rete bisognerà essere tonici. Le ragazze dovranno mettersi in testa di studiare di più, dovranno superare diverse prove ed esami e se non si applicheranno al meglio, ci sarà da soffrire".
-I tempi non sono adatti a stilare pronostici, però è logico chiedersi dove potrà arrivare questa Pavidea Steeltrade?-
"Non possiamo saperlo adesso. Il nostro obiettivo è arrivare alla salvezza senza romperci troppo la testa, giocando una buona pallavolo. Però, non mi stancherò mai di dirlo e ripeterlo fino alla esasperazione, bisognerà studiare di più, non accontentarsi del diploma di maturità, perché giocare in B/1 è come andare alla Università. E il diploma non basta".
FRANCO BONATTI

sabato 24 agosto 2013

ALICE TORNA A CASA

Alice torna a casa. La nuova Pavidea Steeltrade ha cominciato la preparazione in vista del campionato di B/1 al via il prossimo 19 ottobre, sposando un "progetto giovani" che, pur essendo una scommessa, costituisce un importante investimento per l'immediato futuro. E di questo progetto fa parte la palleggiatrice Alice Scapuzzi, classe 1993, talento fiorenzuolano cresciuto nella società e mandato a "farsi le ossa" alla Riso Scotti in B/2 e successivamente in B/1 a Vicenza e San Lazzaro di Savena.
"Sono contenta di essere tornata giocare a Fiorenzuola-ha affermato la nuova palleggiatrice rossoblù-ho fatto una buona esperienza nella serie B e questo mi ha permesso di crescere e migliorarmi. Adesso ho questa grande opportunità che mi voglio giocare fino in fondo. La B/1 è un campionato molto diverso dalla B/2, le squadre hanno organici di esperienza e talento. Sarà una stagione dura, ma credo potremo toglierci molte soddisfazioni".
Figlia d'arte, cresciuta in una famiglia di sportivi, Alice negli schemi tattici prenderà il posto di Barbara Fagioli che le lascia una eredità pesante.
"Sostituirla non sarà impresa facile-ha precisato-Barbara è arrivata a giocare in serie A e ha messo a disposizione la sua grande esperienza. Tra me e lei ci sono vent'anni di differenza, ma questo non mi spaventa: ho voglia di mettermi in gioco e imparare. E' una sfida che voglio vincere".
La B/1 è un campionato nuovo per la realtà fiorenzuolana. Trasferte più lunghe, squadre più esperte.
"La parte più difficile-ha affermato-credo sarà l'inizio, perché dovremo abituarci, prendere il ritmo giusto ed amalgamarci al meglio, ma la squadra c'è, è solida e ha qualità per fare bene. Sono fiduciosa nel futuro".
Guardando le avversarie e facendo tesoro della tua esperienza nella categoria, quale ritieni possano essere le avversarie più difficili?
"Su tutte metto la Bakery Gossolengo, sia per le tantissime "ex" che ha in organico, sia perché è un derby che sfugge ad ogni pronostico, poi credo che la squadra più temibile sia Le Ali Padova Volley Project che si è rinforzata parecchio con l'innesto di Dall'Ora con un passato in serie A ed ha un organico molto amalgamato. Ma in generale tutte le avversarie saranno da prendere con le molle".
E saranno proprio le padovane le prime a scendere sul parquet del "Palamagni" fiorenzuolano alla seconda giornata e quindi fornire subito la controprova. Ci sarà da sudare, imparare, migliorarsi. Bisognerà rimettersi in gioco. Ma tutto questo Alice lo sa.
FRANCO BONATTI

giovedì 22 agosto 2013

LA PAVIDEA STEELTRADE RIPARTE

La Pavidea Steeltrade riparte di slancio. E' cominciata la nuova stagione della rinnovata formazione fiorenzuolana che si appresta a disputare il campionato di serie B/1 e l'atmosfera che si è respirata al raduno è quella del primo giorno di scuola: sorrisi, volti distesi e voglia di rimettersi in gioco. Assenti giustificati Chiara Ferretti ed il tecnico Omar Amoros, la squadra è stata affidata al direttore sportivo Claudio Murelli che ha fatto svolgere al gruppo allenamenti mirati con e senza palla che hanno evidenziato un buon stato fisico delle singole ed una carica caratteriale che può diventare un ottimo punto di partenza ed una carta importante da giocare quando il campionato entrerà nella fase decisiva. Il "progetto giovani" adottato dalla società valdardese, pur essendo una scommessa, non è un salto nel buio, perché le singole possiedono qualità tecniche ed agonistiche elevate ed hanno dimostrato di avere voglia di imparare e migliorarsi per non farsi trovare impreparate agli appuntamenti che contano. Il confermato libero Alessia Testa ha esperienza e carisma sufficienti per fungere da traino alle compagne, Lisa Ambrosini e Ilaria Fanelli sanno tenere il campo con autorità, mentre la schiacciatrice Valentina Cester, ultimo tassello inserito nel mosaico, ha fisico e potenza da vendere. Da seguire con attenzione la coppia formata da Alice Scapuzzi e Beatrice Arzani che rappresentano il futuro e con margini di miglioramento altissimi, così come da tenere in considerazione sono Marta Ghisolfi, Noemi Barbarini, Luisa Nicolini e Veronica Vignola, un quartetto che si porta appresso un anno in più di esperienza ad avrà la possibilità di mettersi maggiormente in evidenza in una stagione che si annuncia lunga, difficile, ma anche interessante.
La preparazione al campionato seguirà ritmi intensi tra allenamenti, test individuali, amichevoli e tornei che a settembre prenderanno il posto della Coppa Italia, alla quale la società ha deciso di rinunciare, ma che saranno altrettanto importanti ed interessanti per la presenza di compagini di alto spessore.
La "rosa" completa della Pavidea Steeltrade agli ordini del tecnico Walter Omar Amoros: Valentina Cester (1988) schiacciatrice n.17, Beatrice Arzani (1997) libero n.15, Alessandra Pisani (1994) schiacciatrice n.9, Chiara Ferretti (1989) schiacciatrice n.16, Alice Scapuzzi (1993) palleggiatrice n.14, Marta Ghisolfi (1994) centrale n.13, Ilaria Fanelli (1995) centrale n.11, Caterina Errichiello (1995) opposto n.5, Veronica Vignola (1994) palleggiatrice n.2, Luisa Nicolini (1990) schiacciatrice n.4, Noemi Barbarini (1989) centrale n.3, Alessia Testa (1980) libero n.7, Lisa Ambrosini (1985) opposto n.8.
FRANCO BONATTI

domenica 18 agosto 2013

PAVIDEA STEELTRADE OPERAZIONE B/1


La Pavidea Steeltrade comincia l'operazione B/1. La società fiorenzuolana mercoledì 21 agosto riprende l'attività preparandosi ad affrontare la nuova, stimolante realtà nella quale si è venuta a trovare grazie al ripescaggio in B/1 avvenuto a metà luglio. Una dimensione agonistica tutta da scoprire che il riconfermato tecnico Omar Amoros dovrà poco a poco fare assimilare ad un gruppo solido, rinnovato, ma anche pieno di qualità tecniche per farlo arrivare all'inizio del campionato già in ottime condizioni psicofisiche. Gli allenamenti sono stati programmati a ritmo abbastanza serrato e sono stati diversificati in base alle esigenze individuali e tutto lascia pensare che il tempo sia galantuomo. Le nuove arrivate Errichiello, Ambrosini, Ferretti, Cester, Fanelli, oltre al gruppo delle confermate dalla scorsa stagione hanno già voglia di migliorarsi e questo è già un significativo punto di partenza. La scelta di rinunciare alla Coppa Italia è stata ampiamente compensata dalla partecipazione ad un paio di importanti tornei a cominciare dal quinto trofeo Aido-Avis Passirano che si svolgerà domenica 15 settembre e dove il sestetto valdardese si troverà a misurarsi con Volley La Sportiva Monticelli, Foppapedretti Bergamo e la Polisportiva Curtatone; mentre domenica 22 settembre il "Palamagni" ospiterà la terza edizione del "Memorial  Samantha Pini" che vedrà scendere sul parquet fiorenzuolano, oltre alla Pavidea Steeltrade, le bresciane dell'ABM Ospitaletto, le modenesi della Liu Jo e il DKC Galliate in un quadrangolare che, come la tradizione vuole, sarà pieno di interesse e potrà fornire ai rispettivi tecnici importanti indicazioni. Il campionato di B/1 inizierà il 19 ottobre e la Pavidea Steeltrade sarà impegnata domenica 20 alle 18 a Porcia in provincia di Pordenone ospite del Domovip. E lì non si potrà più sbagliare.
FRANCO BONATTI

martedì 6 agosto 2013

VALENTINA CESTER - GAME OVER

Game over. La Pavidea Steeltrade ha concluso la campagna acquisti e si appresta a riprendere l'attività agonistica con l'organico al completo e pronto a dare battaglia nel campionato di B/1. L'ultima, attesa tessera nel mosaico è stata inserita ed è una tessera importante che può contribuire al salto di qualità: il direttore sportivo Claudio Murelli ha portato alla corte di Omar Amoros la schiacciatrice venticinquenne Valentina Cester in possesso di un curriculum molto interessante che comincia nella stagione 2004-2005 dal Club Italia in B/2, per proseguire l'anno successivo in A/2 con la Esperia Cremona. La schiacciatrice rossoblù gioca poi cinque stagioni a Flero in B/1, un altro salto in A/2 nel Volley Giaveno due stagioni fa prima di approdare nel campionato appena andato agli archivi nel Trentino Volley Rosa in B/1. Un'altra pedina di qualità in una squadra che sta assumendo un precisa fisionomia e si presenta molto equilibrata con in giusto mix di esperienza, esuberanza ed imprevedibilità.
FRANCO BONATTI

lunedì 5 agosto 2013

ALESSANDRA PISANI

La Pavidea Steeltrade continua la marcia di avvicinamento verso la nuova stagione agonistica che la vedrà impegnata nel campionato di B/1 contro avversarie venete, friulane, emiliane e lombarde, e nel mosaico che verrà messo a disposizione del tecnico Omar Amoros è stata inserita un'altra tessera. Lo staff dirigenziale ha trovato l'accordo per ingaggiare la schiacciatrice Alessandra Pisani classe 1994, un'altra giovane promessa piena di entusiasmo e carattere che si è messa in evidenza lo scorso anno in serie C con la maglia del Carrara. Il nuovo arrivo in casa rossoblù ha cominciata a muovere i primi passi nel mondo della pallavolo con l'Under 16 e 18 della Valdimagra che le ha dato il privilegio di inserirla nell'organico della formazione maggiore di B/1, segno inequivocabile di grandi qualità e margini di miglioramento.
F.B.

giovedì 1 agosto 2013

PARTENZA DOMENICA 20 OTTOBRE 13


Sarà la Domovip Porcia Pordenone a tenere a battesimo la rinnovata Pavidea Steeltrade Fioren

zuola nella nuova stimolante avventura del campionato di B/1 che comincerà sabato 19 ottobre. Dalle stanze federali di viale Tiziano a Roma sono stati compilati i calendari della nuova stagione agonistica che vedrà le valdardesi di Omar Amoros impegnate nel girone B. La compagine friulana è una formazione esperta e sarà senz'altro un interessante banco di prova per la nuova Pavidea che si presenta ai nastri di partenza con l'entusiasmo tipico una matricola che vuole ritagliarsi una fetta importante di gloria. La gara contro le biancoazzurre allenate da Pierluigi Lucchetta si giocherà domenica 20 ottobre alle 18,00.
Ecco il calendario del primo turno di andata: Brunopremi Bassano del Grappa-Trentino Rosa Trento, Cittàfiera Martignacco-Volley Millennium Brescia, Montale Volley Modena-Isuzu Enermia 434 Verona, Le Ali Padova-Liu Jo Modena, Studio 55 Ata Trento-Coveme San Lazzaro Bologna, Bakery Gossolengo-Atomar Udine, Domovip San Giorgio Porcia Pordenone-Pavidea Steeltrade Fiorenzuola.
L'esordio casalingo delle rossoblu valdardesi sarà sabato 26 ottobre alle 20,30 quando sul parquet del "Palamagni" scenderanno le padovane del Le Ali Project.
F.B.