mercoledì 28 novembre 2012

PAVIDEA SELTA - MOMENTI DI GLORIA

Pavidea Selta, momenti di gloria. Il terzo 3-0 consecutivo ottenuto dalle biancorosse di Giuseppe Cremonesi contro il Primedil Cost Seveso ha messo in evidenza, una volta di più, la potenza e solidità di una formazione che partita dopo partita sta bruciando le tappe verso il "top". L'obiettivo societario restano sempre i play offs, ma è evidente che Fagioli e compagne possono, a conti fatti, aspirare a qualcosa di più eclatante in virtù di un altissimo spirito di squadra che da sempre riesce a fare la differenza nei momenti meno positivi. Contro le biranzole di Dino Sardelli, la Pavidea Selta ha ingranato subito la marcia più alta mettendo sul piatto della bilancia una pallavolo veloce e la solita potenza delle singole che ha finito per fare fare alla Primedil Cost Seveso la figura della semplice comparsa. Sabato scorso è stata la serata di Beatrice Francesconi ed Alessia Testa, una accoppiata che ha saputo farsi valere sia in attacco, sia in ricezione con percentuali di errori bassissime, ma non bisogna dimenticare nemmeno Noemi Barbarini e Valentina Guccione, andate in doppia cifra, Lorena Amasanti che ha messo a terra un paio di palloni importanti e la solita Giulia Palmira Sotera sempre decisiva con i suoi missili imprendibili. Insomma, al di là delle singole, è il collettivo a caratterizzare il presente delle valdardesi che continuano a godersi il primato in classifica dando ogni volta la sensazione di essere irresistibili.
Archiviata la pratica Primedil, si guarda avanti con fiducia verso un orizzonte che è sempre più tinto di blu: sabato 1 dicembre Fagioli e compagne saranno di scena alle 21 alla palestra comunale "Salvo D'Acquisto" di Tavazzano Villavesco ospiti del Properzi Games Lodi con l'obiettivo di difendere un primato che dà morale e carica. La formazione lombarda rappresenta da parecchi anni il punto di riferimento pallavolistico lodigiano ed è nata dalla ultraventennale esperienza  del Volley Tavazzano, Volley Montanaso, Pallavolo Lodi e Real Qcm Mulazzano, un movimento che ha portato la società ad avere oltre cento tesserati divisi tra un florido settore giovanile ed una prima squadra molto omogenea dal palmares di prestigio concentratosi nel 2011-2012 con il secondo posto nella Coppa Italia ed il quarto posto in campionato. La Properzi Games, durante questa stagione, ha già incrociato il cammino con la Pavidea Selta nella Coppa Italia dimostrando un livello di competitività molto elevato grazie ad un organico rimasto praticamente uguale a quello dello scorso anno: lo staff dirigenziale guidato dal presidente Giorgio Giavazzi e dal tecnico Andrea Tentorio, ha svolto una campagna acquisti ponderata inserendo solo quattro pedine, a cominciare dal "libero" classe 1985 Chiara Carrer, dalla ventiseienne schiacciatrice Elena Donida, proseguendo con la alzatrice diciannovenne Lucrezia Rossi e finendo con la esperta schiacciatrice classe 1976 Romana Giulia Rocci. Le lodigiane, reduci dalla vittoria al tie break sul parquet della Anderlini Unicomstark Sassuolo, si sono collocate al quinto posto in classifica a cinque lunghezze dalla zona play off e cercheranno di sfruttare il fattore campo per dare uno scossone alla classifica, puntando sulle qualità della centrale Claudia Anzelmo, della capitana schiacciatrice Eleonora Carbone e sulla potenza della nuova arrivata Elena Donida già perfettamente integratasi negli schemi di Tentorio. A conti fatti, il sestetto bianconero rappresenta per la Pavidea Selta l'avversario più ostico tra quelli finora incontrati e potrà fornire risposte importanti sul futuro "made in" Pavidea Selta.
Il programma della ottava giornata di andata: Bakery Gossolengo-Pro Patria Milano, Florens Vigevano-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Farmabios Sisa Gropello Cairoli-Anderlini Unicomstark Sassuolo, Properzi Games Lodi-Pavidea Selta Fiorenzuola (ore 21,00), Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Texcart Città di Carpi, Primedil Cost Seveso-Valpala N&W, Vemac Vignola-Volley 2001 Garlasco.
FRANCO BONATTI

domenica 25 novembre 2012

PAVIDEA SELTA-PRIMEDIL COST SEVESO 3-0


PAVIDEA SELTA-PRIMEDIL COST SEVESO 3-0 
PAVIDEA SELTA-PRIMEDIL COST SEVESO 3-0 (25-13, 25-16, 25-21).
Pavidea selta: Sotera 8, Vignola, Barbarini 10, Nicolini, Amasanti 9, Testa (L), Francesconi 16, Fagioli 1, Guccione 13. n.e. Ziliani, Ghisolfi, Magno. All: Cremonesi. II° all. Mazza.
Primedil Cost Seveso: Corbetta (L), Rappo 2, Marin 4, Rusin 2, Bianchi, Monti 4, Passero, Rossi C. 2, Grieco 10, Grimaldi 11. N.e. Broggi (L), Mauri, Resnati. All: Sardelli. II° all. Galbiati.
Arbitri: Zanarini e D'Alù di Bologna.
Pavidea Selta, la festa continua. Le ragazze di Giuseppe Cremonesi hanno ottenuto il terzo 3-0 consecutivo superando il Primedil Cost Seveso al termine di settantatre minuti nei quali Fagioli e compagne hanno giocato in scioltezza contro un team brianzolo che ha avuto soltanto pochi momenti per mettersi in evidenza ed ha mostrato qualche limite di troppo. Eppure il Primedil Cost era sceso al "Palamagni" con credenziali di tutto rispetto e seguito da un pubblico vociante che, soprattutto nella prima parte dell'incontro sin è fatto sentire, ma il divario tecnico con le fiorenzuolane è apparso subito incolmabile ed alla fine l'incontro è servito alla Pavidea Selta per effettuare un ottimo allenamento in attesa di avversari di livello superiore.
Inizio scoppiettante con scambi spettacolari ed interminabili, La Pavidea Selta ingrana la marcia alta e piazza con Guccione un paio di palloni di alta tecnica che mettono in crisi il reparto difensivo delle lombarde incapace di controllarli. Padrone di casa sicure e pronte alla fuga (6-1). Primedil stordito da tanta potenza e sicurezza nonostante il muro predisposto dal tecnico Sardelli riesca a tenere botta con una positiva Marin supportata da Nicole Monti. Giulia Rappo prova a mettere giù qualche pallone, ma trova sulla sua strada la opposizione di Beatrice Francesconi ed Alessia Testa capace anche di recuperi al limite dell'impossibile; la Pavidea Selta tiene le distanze con sicurezza, prima di piazzare un altro allungo con Valentina Guccione e la solita Giulia Sotera. Il Primedil Cost Seveso comincia ad andare in confusione e la ricezione fa acqua, così un muro vincente di Francesconi e un paio di errori in attacco di Rossi e Monti spingono le valdardesi al 18-8. La panchina brianzola osserva quasi impotente l'andamento del confronto, mentre in campo opposto è Lorena Amasanti a firmare un imprendibile 19-8.  Sotto rete è sempre la Pavidea Selta a dettare legge, Francesconi porta il punteggio sul 21-8, le lombarde vanno in confusione e sbagliano l'impossibile. La Pavidea Selta ringrazia e si aggiudica il set in 24' (25-13).
Seconda partita subito in discesa per le biancorosse, Seveso non riesce a riprendersi dalla lezione subita e va in apnea sotto i fendenti di Sotera ed Amasanti (6-0). Sardelli tenta con un time di mettere ordine in campo e tocca a Manuela Passero tentare di dare coraggio alle compagne che, però, sono sempre in difficoltà di fronte agli attacchi di Guccione e Francesconi. Il punteggio assume proporzioni vistose con un paio di battute di Valentina Guccione (12-2), mentre il Primedil Cost prova a rompere l'egemonia biancorossa con Giulia Rappo e Irene Grieco, ma riesce soltanto a fare il solletico ad un Pavidea Selta decisa a chiudere i conti senza correre rischi. Sotera è incontenibile, la ricezione di Beatrice Francesconi è praticamente perfetta, in attacco Noemi Barbarini sa farsi valere e le brianzole crollano (22-10). Forti del cospicuo vantaggio, le fiorenzuolane tirano il fiato e concedono qualcosa al team di Sardelli che recupera un paio di punti, ma non può che inchinarsi alla superiorità della capolista che va sul 2-0 (25-16) in 24'.
Terzo set nel quale il Primedil Cost timidamente mette avanti la testa sfruttando qualche incertezza sotto rete di Sotera ed Amasanti, ma è sempre Francesconi a mettere giù palloni importanti; Amasanti mette una "ace" e la Pavidea Selta torna in vantaggio 6-5. Alessia Testa è perfetta in ricezione, Sotera costruisce un muro invalicabile, Barbarini e Francesconi fanno il resto e il sestetto di Sardelli continua a pagare dazio (18-14). Grimaldi e Grieco riportano in scia la Primedil Cost, ma è ancora la Pavidea Selta con i recuperi da brivido di Alessia Testa e le finalizzazioni di Guccone e Francesconi a dettare legge. Le brianzole crollano dopo la sagra degli errori e allora tocca ancora a "Bea" Francesconi tirare la classica riga.  25-21, 3-0. Game over. Bye bye Seveso, avanti un altro.
Risultati della settima giornata di andata: Bakery Gossolengo-Vemac Vignola 3-0, Pro Patria Milano-Florens Vigevano 3-0, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia-Farmabios Sisa Gropello Cairoli 1-3, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Properzi Games Lodi 2-3, Valpala N&W-Texcart Città di Carpi 3-0, Volley 2001 Garlasco-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia 3-0, Pavidea Selta Fiorenzuola-Primedil Cost Seveso 3-0.
Classifica: Pavidea Selta Fiorenzuola, Bakery Gossolengo p.19, Farmabios Sisa Gropello Cairoli p.18, Volley 2001 Garlasco p.14, Properzi Games Lodi, Pro Patria Milano p.13, Valpala N&W, Primedil Cost Seveso, Florens Vigevano p.9, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia p.8, Gramsci Pool Volley, Anderlini Unicomstark Sassuolo, Texcart Città di Carpi p.5, Vemac Vignola p.1.
FRANCO BONATTI

venerdì 23 novembre 2012

PAVIDEA SELTA - E' QUI LA FESTA??

Pavidea Selta, è qui la festa? Il rotondo successo ottenuto nella trasferta di Vignola contro il fanalino di coda Vemac, ha portato in casa biancorossa nuove certezze e una visione più chiara dell'immediato futuro: la classifica sta sorridendo al team di Giuseppe Cremonesi che resta al vertice meritatamente e adesso, dopo il successo al tie break della Farmabios Sisa Gropello Cairoli contro una tenace Pro Patria, c'è soltanto la Bakery Gossolengo a tenere compagnia alle fiorenzuolane sul gradino più alto della graduatoria. Una situazione che, se dovesse restare ancora per le prossime quattro partite, porterebbe allo scontro diretto del 5 gennaio in terra valdardese il tutto esaurito. Ma la filosofia della Pavidea Selta è quella di guardare avanti passo dopo passo, senza correre troppo ed allora il tecnico Cremonesi preferisce concentrarsi sull'immediato futuro lasciando da parte i voli pindarici nella consapevolezza che il cammino da percorrere è ancora lungo e non tutti gli avversari saranno come la Vemac. Della serie: godiamoci il primato, ma stiamo con i piedi per terra. Sabato scorso sul parquet del Palasport "Città di Vignola, le biancorosse hanno confermato la crescita caratteriale ed agonistica già venuta alla luce contro le bergamasche del Valpala N&W: il sestetto è solido, ben amalgamato e motivato, comincia a concedere pochissimo alle avversarie ed ha quella esperienza in grado di fare la differenza. Volendo andare per il sottile, ci si può rammaricare per quelle vittorie arrivate soltanto al tie break che hanno privato Fagioli e compagne di un paio di punti, ma l'importante è la sostanza e questa è decisamente da dieci e lode. Acquisti estivi azzeccati, spirito di sacrificio e livello tecnico elevatissimi, sono le carte che le ragazze valdardesi stanno giocando per ritagliarsi spazi di gloria e fare capire alle avversarie di turno di essere poco malleabili e dure da abbattere. Intanto, sabato 24 novembre alle 20,30 arriverà al "Palamagni" il Primedil Cost Seveso, e il tecnico Cremonesi potrà avere altre importanti risposte: la formazione lombarda fa parte di quel progetto New Volley Brianza che ha preso forma nel 2003 sulla base delle esperienze maturate in tanti anni di attività da Brianza Volley 95 e San Giacomo Volley, ed è diventata una fucina di talenti grazie alla passione e competenza di uno staff dirigenziale ben assortito. Le biancoazzurre, allenate da Dino Sardelli, stanno interpretando un campionato di metà classifica, ma sono reduci dalla vittoria casalinga contro il Volley 2001 Garlasco che ha portato tre punti fondamentali per il morale ed è prevedibile che scenderanno in Valdarda con le motivazioni e la grinta necessarie per rendere la vita complicata alla capolista. Le "centrali" Fulvia Paola Grimaldi e Irene Grieco, la coppia di schiacciatrici formata da Giulia Rappo e Claudia Rossi, oltre all'opposto Nicole Monti, sono gli elementi di spicco delle brianzole che possiedono anche diverse interessanti seconde linee pronte a dare il loro importante contributo come, ad esempio, la schiacciatrice Valentina Marin dotata di grande agilità e potenza sotto rete. La Pavidea Selta è avvisata.  
Il programma della settima giornata di andata: Bakery Gossolengo-Vemac Vignola, Pro Patria Milano-Florens Vigevano, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia-Farmabios Sisa Gropello Cairoli, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Properzi Games Lodi, Valpala N&W Bergamo-Texcart Città di Carpi, Volley 2001 Garlasco-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Pavidea Selta Fiorenzuola-Primedil Cost Seveso (ore 20,30).
FRANCO BONATTI

domenica 18 novembre 2012

VEMAC VIGNOLA-PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA 0-3

VEMAC VIGNOLA-PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA 0-3 (17-25, 22-25, 19-25).
Vemac Vignola: Marini 16, Novi 1, Magnani 8, Bonacini 6, Lolli 10, Manni 2, Zanasi, Orlandi, Bellavia, Pagliani, Pellino (L1), Di Vincenzo (L2). All: Manicardi.
Pavidea Selta Fiorenzuola: Francesconi 12, Barbarini 11, Sotera 10, Amasanti 8, Guccione 7, Fagioli 3, Magno 1, Testa (L), Vignola, Nicolini (ne), Ghisolfi (ne), Risoli (ne). All: Cremonesi, secondo allenatore: Mazza.
Chiamatela rullo compressore, chiamatela invincibile armata, oppure chiamatela Pavidea Selta. Le biancorosse valdardesi hanno superato a pieni voti anche la trasferta contro il fanalino di coda Vemac Vignola e conquistato tre preziosissimi punti che le mantengono in testa alla classifica a braccetto con il Bakery Gossolengo. Una gara difficile, vibrante e spettacolare che la  Pavidea Selta ha saputo gestire con intelligenza contro un avversario ostico e deciso a mettere punti in classifica per togliersi dallo scomodissimo e pericoloso ultimo posto.
Battute iniziali con parecchi errori in ricezione delle biancorosse che non sembrano prendere il ritmo giusto e sono costrette ad inseguire un avversario più tonico ed incisivo. La panchina fiorenzuolana chiama uno stop ed al rientro sul parquet, sono Barbarini e Francesconi a suonare la carica cominciando a sprigioanre la loro potenza sotto rete e mettere in apprensione la ricezione delle modenesi chevedono il loro vantaggio assottigliarsi. Giulia Sotera piazza la sua micidiale schiacciata e la Pavidea Selta si rimette in carreggiata, recupera quattro lunghezze e va a "-1" (7-8). Sotto rete non si scherza e anche la Vermac sa farsi valere, ma la Pavidea Selta, quando riesce ad ingranare la marcia giusta, diventa inarrestabile ed allora la gara diventa interessante. La Pavidea Selta raggiunge le padrone di casa giocando ottimi palloni in attacco (12-12, ma la Vemac Vignola si riprende il vantaggio, prima di subire l'ennesimo ritorno fiorenzuolano con una battuta di Ada Magno e gli scoppiettanti attacchi di Barbarini e Francesconi che mette giù due "aces" da dieci e lode firmando il sorpasso (19-17). La Vemac Vignola cerca di resistere alle accelerazioni valdardesi, ma non trova spazi in una difesa solida che recupera palloni difficili rilanciandoli in un attacco dove vengono finalizzati al meglio. Tocca a Lorena Amasanti iniziare una fuga che tre "aces" di Francesconi e Magno concretizzano sul 25-17.
Secondo set nel quale la Pavidea Selta sembra partire a mille, ma il punteggio resta in bilico per la caparbietà della Vemac decisa a non farsi schiacciare. Scambi di alta tecnica  pallavolistica con le modenesi che provano un break portandosi 8-6, ma le fiorenzuolane sono sempre presenti e riescono a tenere botta raggiungendo il pareggio (10-10). L'incontro si fa interessante e le modenesi di Manicardi danno un'altra accelerata portandosi a "+1"; in campo opposto è Cremonesi a chiedere un time che fa riordinare le idee a Fagioli e compagne, Sotera e Barbarini fanno il resto e la Pavidea Selta si stacca sfruttando il muro praticamente perfetto di Francesconi e Vignola. Vemac Vignola in ginocchio e tocca a Francesconi firmare il 2-0 (25-22).
La Pavidea Selta è un diesel ed anche nella terza partita il ritmo non è dei migliori e la Vemac Vignola ne approfitta con le onnipresenti Lolli e Marini per tenere la gara viva. Con il trascorrere dei minuti, le biancorosse di Cremonesi carburano e, giocando la loro pallavolo potente edc incisiva, vanno via in sicurezza (21-15). Sembra tutto deciso, ma la ricezione valdardese comincia a fare acqua ed è Magnani a mettere paura alla Pavidea Selta che vede avvicinarsi un avversario sempre tonico (21-18). Veronica Vignola rileva in battuta Lorena Amasanti, ma la Vemac resta lì a soffiare sul collo ed allora deve pensarci ancora Giulia Sotera a mettere a terra il ventiquattresimo punto che dà coraggio alle compagne e fa da preludio alla stoccata decisiva a muro di Noemi Barbarini (25-19).   
Risultati della sesta giornata di andata: Florens Vigevano-Bakery Gossolengo 1-3, Farmabios Sisa Gropello Cairoli-Pro Patria Milano 3-2, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia 3-0, Texcart Città di Carpi-Anderlini Unicomstark Sassuolo 3-0, Properzi Games Lodi-Valpala N&W Bergamo 3-1, Primedil Cost Seveso-Volley 2001 Garlasco 3-1, Vemac Vignola-Pavidea Selta Fiorenzuola 0-3.
Classifica: Pavidea Selta Fiorenzuola, Bakery Gossolengo p.16, Farmabios Sisa Gropello Cairoli p.15, Volley 2001 Garlasco, Properzi Games Lodi p.11, Pro Patria Milano p.10, Primedil Cost Seveso, Florens Vigevano p.9, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia p.8, Valpala N&W Bergamo p.6, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Texcart Città di Carpi p.5, Anderlini Unicomstark Sassuolo p.4, Vemac Vignola p.1.
FRANCO BONATTI

venerdì 16 novembre 2012

PAVIDEA SELTA IN TESTACODA

La Pavidea Selta va in testacoda. Fresca del primato in classifica arrivato dopo il netto successo contro il Valpala N&W e sulla scia della sconfitta subita dalla Farmabios Sisa Gropello nello scontro la vertice con la Bakery Gossolengo, le biancorosse fiorenzuolane affronteranno sabato 17 novembre la trasferta al palasport "Città di Vignola" dove ad attenderle ci sarà una Vemac assetata di punti e reduce dalla "debacle" contro la Pro Patria che l'ha lasciata sola all'ultimo posto in classifica. Facendo il classico passo indietro, bisogna affermare che questa Pavidea Selta, messa assieme dal tecnico Giuseppe Cremonesi, sta bruciando le tappe e la sua pallavolo è veloce, efficace ed anche divertente, il gruppo è affiatato e con il passare delle settimane continua a diventare sempre più solido in virtù dello spirito di sacrificio delle singole e delle loro qualità tecniche. Anche contro le bergamasche del Valpala N&W, Fagioli e compagne si sono espresse ad alti livelli sia sotto rete, dove Sotera, Amasanti e Francesconi hanno fatto la parte del leone murando e proponendosi nel ruolo di "cecchine", sia in ricezione dove gli errori si sono ridotti ai minimi termini grazie alle prove super convincenti di Ada Magno, un "libero" che non ha fatto rimpiangere la infortunata Alessia Testa, e della onnipresente Beatrice Francesconi. La Pavidea Selta, insomma, è piaciuta un po' a tutti ed una volta di più ha fatto capire che raggiungere il traguardo dei play offs non è utopistico. Discorso completamente diverso per la Vemac Vignola che non riesce ad ingranare quella marcia che è nelle sue potenzialità tecnico agonistiche e continua ad ingoiare bocconi amari senza ottenere punti. Sabato scorso le ragazze allenate da Marco Manicardi sono andate incontro ad una altra serata da incubo al cospetto della Pro Patria, pagando con gli interessi le assenze del capitano Valeria Manni e di Elisa Bellavia, giocatrici importantissime per gli schemi Vemac. E l'ultimo posto in classifica non è sicuramente il risultato migliore per festeggiare il quarantesimo anno di attività pallavolistica delle biancoazzurre che contro la capolista cercheranno di invertire una rotta evitando di insabbiarsi completamente e sprofondare nel tunnel della crisi. Molto dipenderà dal recupero di Manni e Bellavia che, se saranno al "top", potranno aiutare con la loro esperienza le "centrali" Lolli e Bonacini da diverse settimane sempre sugli scudi, ma bisognose di rinforzi e sicurezza soprattutto sotto rete. 
Il programma del sesto turno di andata: Florens Vigevano-Bakery Gossolengo, Farmabios Sisa Gropello Cairoli-Pro Patria Milano, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Texcart Città di Carpi-Anderlini Unicomstark Sassuolo, Properzi Games Lodi-Valpala N&W Bergamo, Primedil Cost Seveso-Volley 2001 Garlasco, Vemac Vignola-Pavidea Selta Fiorenzuola (ore 20,30).

domenica 11 novembre 2012

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA-VALPALA N&W BERGAMO 3-0

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA-VALPALA N&W BERGAMO 3-0 (25-18, 25-18, 25-18).
Pavidea Selta Fiorenzuola: Sotera 8, Vignola 1, Barbarini 8, Nicolini, Amasanti 17, Risoli, Ziliani, Testa, Francesconi 8, Fagioli 5, Magno (L), Guccione 8.
I° All: Cremonesi, II° All. Mazza.
Valpala N&W Bergamo: Vavassori (L), Ghilardi 4, Pedretti 2, Ferrari 10, Morstabilini 12, Casati 2, Giupponi 3, Bernasconi 9. All. Rovaris.
Arbitri: Circolo di Bologna e Sgrò di Ferrara.
Terno secco sulla ruota di Fiorenzuola. La Pavidea Selta ha impiegato un'ora e tredici minuti per sbrigare la pratica Valpala e conquistare tre punti che, dopo la sconfitta subita al tie break della capolista Farmabios Gropello Cairoli nello scontro al vertice col Bakery Gossolengo, la lanciano al vertice deella classifica proprio assieme alle "cugine" ed alle pavesi. La matricola Valpala N&W era scesa al "Palamagni" con l'entusiasmo e la determinazione di riscattare la battuta d'arresto subita sette giorni fa contro il Volley 2001 Garlasco ed ha provato a mettere in apprensione le valdardesi facendo leva su una buona tecnica e sulle performances di Giupponi, Bernasconi, Ferrari e Morstabilini, ma la esperienza, la maturità e la compattezza del team di Cremonesi ha finito per lasciare pochi momenti di gloria alle avversarie che, comunque, sono uscite dal "Palamagni" a testa alta.
La forza della Pavidea Selta risiede soprattutto nel collettivo che sta diventando una roccia e riesce anche a supplire ad assenze importanti senza pagare dazio. Ed allora ecco che, dovendo rimpiazzere Alessia Testa rimasta al palo per un problema al tendine, il tecnico Giuseppe Cremonesi manda in campo nel ruolo di "libero" Ada Magno che ha fornito una buona prova recuperando palloni difficili e dando coraggio e sicurezza alle compagne in grado di gestire la gara con tranquillità e sicurezza.
Inizio di gara subito in discesa per le biancorosse che si dimostrano in serata di grazia e riescono a sorprendere le bergamasche con attacchi precisi e ricezioni efficaci che portano punti ed applausi. Valpala N&W vacilla sotto i colpi di Sotera, Amasanti, Francesconi e Guccione, il punteggio lievita e si fissa sul 5-0. Rovaris chiama un time e le bergamasche si ritrovano in difesa cominciando a respingere gli assalti avversari con Morstabilini e Giupponi, ma la Pavidea Selta è compatta e non si spezza nonostante la buona volontà e tenacia del Valpala che non ha nemmeno fortuna in alcuni attacchi per la opposizione in ricezione di Magno e Francesconi, mentre il vantaggio biancorosso si dilata fino ad arrivare a "+7". Padrone di casa sempre molto reattive e concentrate, capaci di gestire il vantaggio con sicurezza, lasciando spazio anche ad alcuni sprazzi di alta tecnica pallavolistica. Sotera è fa sempre male quando può sprigionare tutta la sua potenza, imitata da Lorena Amasanti sempre molto efficace; il Valpala si esprime a sprazzi senza dare continuità alla propria azione ed allora la Pavidea Selta raccoglie il frutto della sua supremazia chiudendo il set in 25' (25-18).
Seconda partita che vede Lorena Amasanti sugli scudi in attacco, ma lo spartito cambia perchè le bergamasche sembrano avere superato il momento di "enpasse" e la gara si fa più equilibrata. Un attacco di Emilia Ferrari porta al sorpasso bergamasco, la Pavidea Selta ha un attimo di smarrimento e va sotto 5-7, prima di trovare con Veronica Vignola un paio di battute controllate con difficoltà dalla difesa rossoblu che consente alle fiorenzuolane di riprendersi il vantaggio (14-11). La panchina del Valpala dà consigli recepiti al meglio sul campo, Bernasconi e Morstabilini ci mettono del loro e pareggiano il conto (15-15). La gara diventa interssante, il pubblico si diverte, la Pavidea Selta gioca in sicurezza e chiude il set 25-18 in 24'.
Il terzo set porta gloria alle padrone di casa che in attacco vivono momenti importanti con Amasanti e Sotera sempre in prima linea a dettare i tempi di una fuga da 6-1. Il Valpala ci mette tanta volontà, ma riesce a combinare poco e va sotto 11-3. Il netto vantaggio porta un po' di rilassatezza in casa Pavidea Selta che tira il fiato, Cremonesi dà spazio anche a qualche giovane e il Valpala prova a rientrare in partita sfruttando qualche errore in ricezione e recuperando un po' del "gap" accumulato (18-11). Ma è il canto del cigno, perchè la Pavidea Selta deecide che è ora di tirare le somme, capitan Fagioli difende da par suo, Francesconi porta sul 22-18, Noemi Barbarini porta attacchi importanti, e Giulia Sotera chiude i conti con uno dei suoi imprendibili missili. 25-18 e tutti a casa.
Risultati della quinta giornata: Florens Vigevano-Properzi Games Lodi 1-3, Bakery Gossolengo-Farmabios Gropello Cairoli 3-2, Pro Patria Milano-Vemac Vignola 3-0, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia 3-0, Grissinbon Tecnocopie-Primedil Cost Seveso 3-2, Volley 2001 Garlasco-Texcart Città di Carpi 3-0, Pavidea Selta Fiorenzuola-Valpala N&W Bergamo 3-0.
Classifica: Farmabios Gropello Cairoli, Pavidea Selta Fiorenzuola, Bakery Gossolengo p.13, Volley 2001 Garlasco p.11, Pro Patria Milano, Florens Vigevano p.9, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Properzi Games Lodi p.8, Primedil Cost Seveso, Valpala N&W Bergamo p.6, Anderlini Unicomstark Sassuolo p.4, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Texcart Città di Carpi p.2, Vemac Vignola p.1.

mercoledì 7 novembre 2012

LA PAVIDEA SELTA TORNA A CASA


La Pavidea Selta torna a casa. Superato a pieni voti il doppio scoglio rappresentato dalle trasferte di Garlasco e Carpi, le biancorosse fiorenzuolane riabbracciano il parquet del "Palamagni" dove sabato 10 novembre alle 20,30  affronteranno le bergamasche del Valpala N&W con l'obiettivo di mettere in cascina altri preziosi punti e mantenersi aggrappate alla zona play offs. Il successo ottenuto sabato scorso al cospetto del Texcart Città di Carpi è stata la logica conseguenza di una gara che il team di Giuseppe Cremonesi ha saputo gestire al meglio dal punto di vista emotivo, riuscendo a piazzare l'affondo decisivo nel momento più opportuno contro una formazione che, dopo la grande rimonta nel terzo e quarto set, era col morale alle stelle e pronta a sfruttare ogni minima distrazione altrui. Una vittoria importante anche per il morale, condizione fondamentale in grado di portare serenità e fiducia a tutto l'ambiente; le valdardesi stanno amalgamandosi e solidificandosi sempre più, mettendo in evidenza la premiata ditta Sotera, Francescani, Barbarini ed Amasanti, andate in doppia cifra e che continua a mettere giù palloni decisivi, seguite da Alessia Testa, Valentina Guccione e dalla "veterana" Barbara Fagioli tutte in grado di gettare in campo grinta e carattere, sacrificandosi in difesa per spegnere ogni velleità avversaria, dando allo stesso tempo al tecnico risposte convincenti. Pavidea Selta, dunque, in costante crescita e quando riuscirà a raggiungere anche la continuità agonistica regalando alle avversarie meno occasioni per mettersi in evidenza, potrà veramente pensare in grande. Il confronto con la neopromossa Valpala N&W, società fondata nel 1991 e che prende il nome dalla fusione dei comuni Valbrembo e Paladina, diventa importante per vedere chiaro nel futuro, perchè le bergamasche di Luca Rovaris rappresentano un team tanto giovane, quanto agguerrito che, nonostante un rendimento in trasferta altalenante, sa produrre una pallavolo interessante e piena di tecnica potendo confidare sulle performances del "centrale" Mary Bernasconi, delle "banda" Eleonora Giupponi ed Emilia Ferrari, della palleggiatrice Giulia Consonni e dell'"opposto" Benedetta Azzerboni. Un avversario di tutto rispetto che scenderà in Valdarda con l'obiettivo di riscattare la sconfitta casalinga subita contro il Volley 2001 Garlasco nel testa a testa tra "matricole". Pavidea Selta, quindi, al massimo della concentrazione e obbligata a tirare fuori tutte le qualità delle singole per proseguire nella prestigiosa striscia positiva che sta caratterizzando questo inizio stagionale. E' atteso, come sempre, l'apporto del pubblico che può diventare fondamentale nel caso la gara diventasse in salita. 
Farmabios  Sisa
12
Bakery Gossolengo
11
PAVIDEA SELTA 
10
Florens Vigevano
9
Volley 2001 Garlasco
8
Pro Patria Milano
6
Valpala Bergamo
6
Grissinbon Reggio
6
Primedil Cost Seveso
5
Properzi Games Lodi
5
Gramsci Pool Volley
2
Texcart Città di Carpi
2
Vemac Vignola
1
Anderlini MO
1

Farmabios  Sisa
12
Bakery Gossolengo
11
PAVIDEA SELTA 
10
Florens Vigevano
9
Volley 2001 Garlasco
8
Pro Patria Milano
6
Valpala Bergamo
6
Grissinbon Reggio
6
Primedil Cost Seveso
5
Properzi Games Lodi
5
Gramsci Pool Volley
2
Texcart Città di Carpi
2
Vemac Vignola
1
Anderlini MO
1