mercoledì 31 ottobre 2012

SECONDA TRASFERTA CONSECUTIVA

Chi riuscirà a fermare la marcia della Pavidea Selta? La domanda è d'obbligo dopo la terza vittoria consecutiva ottenuta dalle ragazze di Giuseppe Cremonesi sul parquet della neopromossa Volley 2001 Garlasco, confermatasi una avversaria ostica e poco malleabile. Un successo, quindi, che ha ribadito quanto la compagine hanno tirato fuori tutto il loro carattere ed esperienza nei momenti decisivi, confidando su uno stato di forma di alto livello di Francesconi, Barbarini e Sotera, un trio che sta trainando le compagne verso risultati importanti ed attorno al quale il tecnico Cremonesi sta costruendo tutta la squadra. Ed ora il calendario riserva alle valdardesi la seconda trasferta consecutiva sul parquet della Texcart Città di Carpi, un sestetto partito alla vigilia del campionato con ambizioni di medio alta classifica, ma che si ritrova relegato all'ultimo posto dopo una serie di risultati negativi che hanno portato soltanto un punto. Le carpigiane di Amari, alla seconda stagione in B/2, contro il Grissinbon Tecnocopie di Reggio Emilia hanno mostrato qualche progresso in condizione fisica ed agonismo, ma hanno dovuto cedere al tie break al termine di una gara incerta che ha messo in evidenza un team emiliano in grado di fare male soprattutto in fase offensiva. E proprio alla luce di questo aspetto caratteriale, l'incontro di sabato 3 novembre rappresenta una altra tappa significativa per la Pavidea Selta chiamata non soltanto ad un impegno importante sotto l'aspetto tecnico, ma anche ad una prevedibile "battaglia" emotiva. Cremonesi potrà contare sull'apporto di tutte le effettive, compresa Beatrice Francesconi che ha recuperato la forma dopo una fastidiosa infiammazione al ginocchio e quindi si aspetta altre risposte positive. Tra le carpigiane sono da tenere in considerazione le esperte centrali Gaiuffi e Rebecchi, la "banda" Bettini, con un trascorso in B/1 a Cadelbosco e la sua compagna di reparto Bonetti, un quartetto dalle grandi qualità ed in grado di fare la differenza.
Il programma della quarta giornata di andata: Farmabios Sisa Gropello Cairoli-Florens Vigevano, Properzi Games Lodi-Bakery Gossolengo, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Pro Patria Milano, Vemac Vignola-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Primedil Cost Seveso-Anderlini Uniconstark Sassuolo, Texcart Città di Carpi-Pavidea Selta Fiorenzuola (ore 18,00), Valpala N&W Bergamo-Volley 2001 Garlasco.

domenica 28 ottobre 2012

VOLLEY 2001 GARLASCO-PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA 1-3

 (24-26, 25-21, 20-25, 19-25).
Pavidea Selta Fiorenzuola: Francesconi 18, Sotera 16, Barbarini 15, Fagioli 9, Amasanti 4, Guccione 4, Magno 2, Nicolini 1.
La Pavidea Selta Fiorenzuola è inarrestabile. Sulla scia delle vittorie contro Anderlini Sassuolo e Pro Patria Milano, le ragazze di Cremonesi hanno fatto filotto sbancando anche il palasport di Garlasco al termine di una gara vibrante e piena di emozioni. Il terzo successo consecutivo ottenuto contro la matricola terribile Volley 2001 non fa una grinza e consegna al campionato un sestetto biancorosso maturo, capace di soffrire e dotato di grande solidità. Il Volley 2001, dal canto suo, ha confermato di essere un complesso pieno di grinta ed agonismo, senza timori reverenziali e già perfettamente calato nella categoria.
Inizio di gara in salita per la Pavidea Selta, le padrone di casa sfruttano errori in ricezione e volano a "+6". Le biancorosse valdardesi cominciano a entrare in partita
con atacchi precisi che le portano di slancio sul 10-13; Cremonesi cambia qualche carta sul parquet, mandando in campo Magno a rilevare Lorena Amasanti e la Pavidea Selta riesce, nonostante errori in battuta, a recuperare portandosi fino ad una lunghezza. Incontro sempre dai toni elevati, Beatrice Francesconi, recuperata in extremis dopo l'infiammazione al ginocchio, piazza due attacchi vincenti e le fiorenzuolane passano in vantaggio 19-16. Il Volley 2001 riesce sempre a restare incollato alle fiorenzuolane e con una serie di "muri" insuperabili pareggia il conto 24-24.  Fasi incerte e concitate, poi Nicolini entra al posto di Guccione e piazza un servizio imprendibile che consegna il set alle biancorosse (26-24).
Secondo set in equilibrio, con la Pavidea Selta che comincia ad andare in confusione ed allora il Volley 2001 diventa un avvoltoio e effettua il sorpasso 12-13; il tecnico biancorosso chiede tempo, ma la squadra non esce dallo stato confusionale e sono le pavesi a fare tesoro degli errori delle biamcorosse,  pareggiando il conto  sul 25-21.
Nella terza partita, la Pavidea Selta sembra avere superato l'enpasse ed è Amasanti e piazzare una ace ed un punto in attacco che manda le biancorosse a "+3". Capitan Fagioli mette giù un delizioso pallonetto, Francesconi "mura" di forza e il vantaggio della Pavidea Selta lievita, nonostate l'impegno delle lombarde che contribuiscono a mantenere alta la spettacolarità. Magno va a rilevare Sotera, poi Barbarini e la onnipresente Fagioli fanno il resto e il sestetto fiorenzuolano si aggiudica il set in scioltezza.
L'intervallo fa male alla Pavidea Selta che torna sul parquet molto contratta e non riesce a produrre una pallavolo efficace, il Volley 2001 ne approfitta ancora una volta e va sul 3-0. Cremonesi cambia Francesconi con Magno, ma il Volley 2001 commette qualche errore ed allora la gara si riapre, Fagioli e compagne prendono coraggio sulla scia di un paio di attacchi veloci firmati Amasanti, le pavesi vacillano, ma non si spezzano e tengono sempre il vantaggio, fino a quando la Pavidea Selta accelera il ritmo e passa a condurre 15-12. Francesconi mette giù una palla contestatissima ed il Garlasco si innervosisce, Barbarini, al contrario, diventa protagonista in attacco e difesa portando le compagne sul 22-17. Ritmo sempre molto elevato, gara dai contenuti tecnici eccelsi, il Volley 2001 tenta un disperato recupero, ma deve fare i conti con un pallonetto di Fagioli e con la velocità di Giulia Palmira Sotera che piazza l'attacco decisivo che chiude il conto..
Risultati della terza giornata di andata: Properzi Games Lodi-Farmabios Sisa Gropello Cairoli 0-3, Volley 2001 Garlasco-Pavidea Selta Fiorenzuola 1-3, Florens Vigevano-Vemac Vignola 3-1, Bakery Gossolengo.Gramsci Pool Volley Reggio Emilia 3-2, Pro Patria Milano-Primedil Cost Seveso 2-3, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Valpala N&W Bergamo 1-3, Grissinbon Tecnocopie-Texcart Città di Carpi 3-2.
Classifica: Farmabios Sisa Gropello, Florens Vigevano p.9, Bakery Gossolengo, Pavidea Selta Fiorenzuola p.8,Valpala N&W Bergamo p.6, Volley 2001 Garlasco, Properzi Games Lodi p.5, Pro Patria Milano p.4, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia p.3, Primedil Cost Seveso p.2, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Texcart Città di Carpi, Anderlini Unicomstark Sassuolo, Vemac Vignola p.1.

giovedì 25 ottobre 2012

PAVIDEA SELTA PUNTA AL TRIS

La Pavidea Selta punta al tris. Superato a pieni voti l'ostico scoglio rappresentato dalla Pro Patria Milano, il sestetto fiorenzuolano si appresta ad affrontare la prima delle due trasferte consecutive imposte dal calendario scendendo sul parquet di Garlasco opposta al Volley 2001, una formazione che, pur vestendo gli abiti della matricola, sta viaggiando a ritmo di rock dimostrando di essersi già completamente calata nella categoria. Il confronto di sabato 27 ottobre rappresenta, quindi, quasi una prova di maturità per le valdardesi di Giuseppe Cremonesi, soprattutto alla luce della convincente prestazione fornita al cospetto della Pro Patria che ha cercato di gestire la gara al meglio, ma si è dovuta scontrare con la determinazione di una Pavidea Selta in crescendo di condizione. Il tecnico biancorosso, dall'alto della sua esperienza, sta amalgamando il gruppo riuscendo a tirare fuori dalle singole il meglio del loro bagaglio agonistico ed emotivo e la squadra sta rispondendo secondo le aspettative col risultato di produrre una pallavolo di qualità elevata che difficilmente le avversarie riescono a contrastare. La Pavidea Selta sembra iniziare ogni set con il freno a mano tirato, ma strada facendo la velocità degli scambi sotto rete aumenta, l'amalgama tra i reparti si solidifica e i conti tornano. Rispetto alla gara d'esordio a Sassuolo, Fagioli e compagne hanno perfezionato l'intesa e la potenza sotto rete grazie a Sotera e Francesconi, coppia quasi insuperabile ed in uno stato di forma eccellente, appoggiate da Guccione ed Amasanti che riescono a spezzare sul nascere le velleità avversarie. La Pavidea Selta, insomma, sta superando ogni aspettativa e questo significa che il lavoro paziente e meticoloso di Cremonesi sta dando ottimi frutti. Il Volley 2001 Garlasco è formato da un gruppo giovane e già ben solido che sta interpretando il campionato di B/2 non tanto col piglio di una neo promossa, quanto con l'autorità di una veterana. I successi arrivati contro Grissinbon Reggio Emilia e Anderlini Sassuolo sono stati frutto di tecnica e agonismo, armi con le quali il sestetto pavese si sta guadagnando il palcoscenico nazionale. Un altro ostacolo interessante per la Pavidea Selta che dovrà tirare fuori una volta di più tutto il suo carattere per compiere un significativo passo avanti verso il top. Squadra che vince non si cambia ed allora la Pavidea Selta scenderà sul parquet pavese con la consapevolezza di avere importanti e significative carte da giocare. Insomma, in casa fiorenzuolana si gioca per il tris e lo spettacolo è assicurato. In casa fiorenzuolana si nutre un po' di apprensione per una infiammazione al ginocchio che ha colpito Beatrice Francesconi, ma il tecnico Cremonesi conta di poterla avere a disposizione per l'importante trasferta.
Il programma della terza giornata: Properzi Games Lodi-Farmabios Sisa Gropello Cairoli, Volley 2001 Garlasco-Pavidea Selta Fiorenzuola (ore 18,00), Florens Vigevano-Vemac Vignola, Bakery Gossolengo-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Pro Patria Milano-Primedil Cost Seveso, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Valpala N&W Bergamo, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia-Texcart Città di Carpi,
 

domenica 21 ottobre 2012

PAVIDEA SELTA-PRO PATRIA 3 1

Pavidea Selta-Pro Patria 3-1 (25-18, 24-26, 25-14, 25-20).
La Pavidea Selta cercava conferme dopo l'esordio vittorioso sul campo dell'Anderlini Sassuolo e le conferme sono arrivate. La compagine di Giuseppe Cremonesi ha tirato fuori dal suo cilindro una prova di alto livello superando piuttosto nettamente il temuto ostacolo Pro Patria Milano al termine di una gara avvincente e dagli alti contenuti tecnici. Fin dalle prime battute, le biancorosse fiorenzuolane si dimostrano determinate e desiderose di compiere l'impresa, ma la Pro Patria non sta a guardare e rimane nella scia avversaria con decisione, fino a quando commettono un paio di errori di posizione che permettono a Fagioli e compagne di staccarsi di quattro lunghezze (8-4). Gara sempre vibrante e spettacolare, la Pavidea Selta insiste con azioni sotto rete molto efficaci e prende il largo andando sul 12-6. La Pro Patria prova a riordinare le idee, ma ci pensa Francesconi, in grande serata dopo avere smaltito una fastidiosa forma influenzale, a spingere sempre avanti le compagne che riescono a finalizzare con Giulia Sotera che piazza alcune schiacciate violentissime a porta la Pavidea Selta sul 19-13. Pro Patria stordita e quasi impotente di fronte a tanta forza e allora ci pensano Lorena Amasanti con i lungolinea e Barbarini a"muro" a chiudere i conti sul 25-18.
Secondo set con la Pro Patria che prova a cambiare registro cominciando ad alzare il "muro", ma in campo opposto ancora Barbarini piazza servizi vincenti e la pavidea va sull'8-6. Gioca una bella pallavolo la Pavidea Selta, ma le lombarde sono più che mai in partita e con una grande compattezza difensiva recuperano terreno e si portano a due lunghezze dalle biancorosse. Cremonesi manda in campo Magno a rilevare Francesconi, la Pro Patria riesce a approfittare di attimi di sbandamento avversari e mette la freccia (18-19). La Pavidea ha un sussulto e riesce a pareggiare il conto prima con Amasanti, poi con Francesconi, ma sono le lombarde a chiudere il set in vantaggio 24-26.
Tutto da rifare per la Pavidea Selta che affronta il terzo set con la stessa grinta e l'incontro resta di alto livello tecnico ed agonistico. La Pro Patria sembra più in palla, la Pavidea Selta non se la sente di rischiare oltre il dovuto e deve sempre inseguire il risultato fino al 12-12. Francesconi risale in cattedra e porta le biancorosse a +4, la Pro Patria cerca di recuperare, ma si deve scontrare con il muro di Barbarini e le schiacciate di Sotera che fanno la differenza chiudendo il set 25-14.
Squadre negli spogliatoi per il riposo ed al rientro sul parquet, la Pavidea Selta sembra avere smarrito la strada e deve guardare le avversarie operare un break (1-4), ma subito Fagioli e compagne ritrovano la concentrazione e si rimettono in carreggiata con la solita Francesconi che rialza il morale della squadra anche se la Pro Patria tiene sempre viva la gara. Alessia Testa difende con grande efficacia, Francesconi neutralizza gli attacchi delle milanesi e la gara decolla in spettacolarità. Dopo una serie di scambi precisi ed efficaci, è ancora la Pavidea Selta ad allungare 16-13, la Pro Patria vacilla, ma tenta la disperata carta del tempo tecnico per riordinare le idee; la Pavidea Selta colpisce con Sotera e  Guccione, la Pro Patria manda fuori una battuta e per le valdardesi il gioco è fatto (25-20).
Una vittoria fondamentale per il morale delle biancorosse attese adesso da due trasferte consecutive che si preannunciano avvincenti.
I risultati della seconda giornata: Volley 2001 Garlasco-Anderlini Unicomstark Sassuolo 3-0, Vemac Vignola- Properzi Games Lodi 2-3, Pavidea Selta Fiorenzuola-Pro Patria Milano 3-1, Gramsci Pool Volley-Farmabios Sisa Gropello Cairoli 0-3, Texcart Città di Carpi-Florens Vigevano 1-3, Primedil Cost Seveso-Bakery Gossolengo 0-3, Valpala N&W Bergamo-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia 3-0.
La classifica: Farmabios Gropello, Bakery Gossolengo, Florens Vigevano p.6, Volley 2001 Garlasco, Pavidea Selta Fiorenzuola, Properzi Games Lodi p.5, Pro Patria Milano, Valpala N&W Bergamo p.3, Anderlini Unicomstark Sassuolo, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Vemac Vignola p.1, Texcart Città di Carpi, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Primedil Cost Seveso p.0.

mercoledì 17 ottobre 2012

PAVIDEA SELTA - SI CERCANO CONFERME

Pavidea Selta Fiorenzuola, si cercano conferme. Messa in archivio la tanto sofferta, quanto importantissima vittoria ottenuta sul parquet della Anderlini Sassuolo, la formazione di Giuseppe Cremonesi sabato 20 ottobre alle 20,30 esordirà al "Palamagni" contro il sestetto milanese della Pro Patria, in incontro che potrà diventare una probante pietra di paragone sullo stato attuale delle biancorosse. Il successo nella "prima" stagionale contro la giovane, ma altrettato solida formazione modenese, ha messo in evidenza due aspetti differenti di Fagioli e compagne: da un lato ne ha confermato i progressi tecnici, agonistici e caratteriali che, alla fine dei conti, hanno rappresentato la carta vincente, dall'altro, al contrario, ha una volta di più messo in evidenza  alcuni limiti fisici che nella fase centrale dell'incontro stavano per costare cari. Il 3-2 finale, arrivato in rimonta e dopo una maratona di due ore e quindici minuti, è stato indubbiamente meritato, ma è chiaro che durante l'arco della stagione la Pavidea Selta dovrà stare attenta a non subire cali fisici che portano poi anche a confusioni tattiche difficilmente rimediabili. Non tutti gli avversari saranno come la Anderlini Sassuolo che alla fine ha pagato l'inesperienza e, perciò, l'allenatore biancorosso Cremonesi dovrà lavorare proprio sull'aspetto fisico per portare alla squadra quella compattezza e autorità necessarie per andare lontano. Ed il confronto di sabato sera contro la Pro Patria si inquadra proprio in questa ottica, dal momento che le lombarde sono reduci dalla straripante vittoria contro il Texcart Città di Carpi rimandato al mittente con un secco, inequivocabile 3-0. Le milanesi, punto di riferimento della pallavolo femminile in Lombardia, costituiscono una società gloriosa con un palmares di prestigio che si quantifica nell'ultimo decennio con ventiquattro titoli provinciali, otto regionali e addirittura tre scudetti, oltre al lancio sul panorama nazionale di parecchie talentuose giovani. Un avversario, quindi, da prendere con le dovute precauzioni ed un banco di prova molto interessante soprattutto in proiezione. D'altra parte la Pavidea Selta si è preparata con puntiglio all'impegno e può contare sull'elevato stato di forma di Sotera, Barbarini e Francesconi che possono in ogni momento della gara tirare fuori dal loro cilindro la giocata ad effetto, ma certamente la Pro Patria non sarà disposta a vestire gli abiti della vittima designata. Il pubblico, come sempre, in questi incontri che si annunciano tirati e incerti, potrà diventare l'arma in più.
 Il programma della seconda giornata: Volley 2001 Garlasco-Anderlini Unicomstark Sassuolo, Vemac Vignola-Properzi Games Lodi, Pavidea Selta Fiorenzuola- Pro Patria Milano (ore 20,30), Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Farmabios Sisa Gropello Cairoli, Texcart Città di Carpi-Florens Vigevano, Primedil Cost Seveso-Bakery Gossolengo, Valpala N&W Bergamo-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia.
Risultati della prima giornata: Anderlini Unicomstark Sassuolo-Pavidea Selta Fiorenzuola 2-3, Farmabios Sisa Gropello Cairoli-Vema Vignola 3-0, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia-Volley 2001 Garlasco 2-3, Properzi Games Lodi-Primedil Cost Seveso 3-1, Bakery Gossolengo-Valpala N&W Bergamo 3-0, Pro Patria Milano-Texcart Citta' di Carpi 3-0, Florens Vigevano-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia 3-1.
Classifica: Farmabios Sisa Gropello Cairoli, Bakery Gossolengo, Pro Patria Milano, Florens Vigevano, Properzi Games Lodi p.3, Volley 2001 Garlasco, Pavidea Selta Fiorenzuola p.2, Anderlini Unicomstark Sassuolo, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia p.1, Primedil Cost Seveso, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Texcart Città di Carpi, Valpala N&W Bergamo, Vemac Vignola p.0.

domenica 14 ottobre 2012

PRIMA VITTORIA SOFFERTA

Anderlini Unicomstark Sassuolo-Pavidea Selta Fiorenzuola 2-3 (22-25, 25-21, 25-22, 21-25, 9-15).
Pavidea Selta Fiorenzuola: Francesconi 19, Sotera 27, Barbarini 9, Guccione 6, Amasanti 8, Fagioli 4, Magno 2. All: Cremonesi.
 
Comincia in discesa il campionato della Pavidea Selta Fiorenzuola. La compagine di Giuseppe Cremonesi ha ottenuto una sofferta, ma meritata vittoria contro l'Anderlini Sassuolo al termine di una garta tiratissima e avvincente fino all'ultimo punto.In un "Palanderlini" gremito, la formazione modenese ha saputo rendere la vita difficile in più di una circostanza alle valdardesi che si sono dovute impegnare a fondo in attacco e in difesa, mettendo sul piatto della bilancia sia la maggiore esperienza che la carica emotiva per riuscire a raddrizzare un incontro che, ad un certo punto, sembrava compromesso.
Eppure la gara sembrava prendere subito una piega favorevole per le fiorenzuolane che, forti in difesa e precise sotto rete, piazzavano un paio di attacchi vincenti con una reattiva Sotera lasciando l'Anderlini a cinque lunghezze. Il sestetto modenese, però, confermava le elevate qualità tecniche derivate da una scuola pallavolistica di ottimo spessore e con una serie di recuperi difensivi si rimetteva gradatamente in scia delle avversarie fino ad impattare sul 17-17. La panchina della Pavidea vedeva parecchi avvicendamenti e in campo Fagioli e compagne trovavano i ritmi giusti, recuperando palloni al limiti dell'impossibile e chiudendo alcuni attacchi con Barbarini e Francesconi in grande condizione. Le modenesi tentavano un disperato recupero e arrivavano fino al 22-23, ma la Pavidea Selta ormai era lanciatissima e al termine di scambi spettacolari sotto rete conquistava la prima frazione 22-25 in ventitre minuti. Partita in discesa? niente affatto, perchè la sconfitta nel set faceva venire alla luce la notevole compattezza dell'Anderlini che nel secondo set partiva di slancio approfittando dell' ormai solito e quasi fisiologico calo delle biancorosse che nel giro di pochi minuti subivano una serie di attacchi finendo a cinque lunghezze. Il tecnico Giuseppe Cremonesi provava a cambiare le carte in tavola, ma il muro sassuolese non lasciava troppi spazi agli attacchi delle biancorosse che, complici anche qualche ingenuità in ricezione e alcune palle vaganti non adeguatamente controllate, facevano fatica a rimettersi in carreggiata ed allora l'Anderlini, cinica come non mai, andava sul velluto pareggiando il conto in 27' (25-21). Terzo set con inizio molto equilibrato a testimonianza della solidità dei sestetti; Barbarini e Sotera provavano a duettare per sorprendere le avversarie che, di contro, sapevano replicare con deecisione facendo diventare il confronto sempre più avvincente. L'Anderlini insisteva con i suoi attacchi fulminei e potenti, la Pavidea aveva Lorena Amasanti reattiva e rispondeva colpo su colpo, poi sul 17-17 le modenesi avevano un sussulto e piazzavano un 3-0 che dava il colpo di grazia alle speranze fiorenzuolane. Set alla Anderlini 25-22 in poco meno di mezz'ora e per la Pavidea gara tutta da riscrivere. L'intervallo faceva bene alle valdardesi che tornavano in campo più motivate e compatte e si portavano subito sull'8-5 grazie ad alcuni errori difensivi avversari. Cremonesi aggiustava sempre più il tiro e e la Pavidea Selta sapeva controbattere meglio le iniziative della Anderlini che, comunque, non mollava mai la presa e restava sempre vicina. Il break arrivava su un attacco vincente di Lorena Amasanti che portava le compagne di squadra sul 16-13 con le modenesi costrette a tirare il fiato. La Pavidea sentiva la vittoria del set a portata di mano e con la sua grande esperienza e saggezza tattica riusciva a chiudere al momento giusto sul 21-25 rimandando il verdetto decisivo alla quinta partita. L'Anderlini, a questo punto, veniva tradita dalla emotività e, cercando a tutti i costi di conquistare l'incontro, cadeva in errori e cali di concentrazione dei quli era pronta ad approfittare il sestetto valdardese, prima con un parziale 5-0, poicon una accelarazione violenta e decisa sotto rete che dava il colpo di grazia alle speranze della Anderlini costretta ad alzare bandiera bianca in 15' (9-15).
Una vittoria che indubbiamente dà morale e può rappresentare un buon biglietto da visita in vista dell'esordio casalingo di sabato 20 ottobre quando al "Palamagni" arriverà la Pro Patria Milano che ha strapazzato senza troppa pietà la Texcart Città di Carpi.

giovedì 11 ottobre 2012

Anderlini Unicomstark Sassuolo-Pavidea Selta Fiorenzuola - 1°giornata

Signore e signori, in carrozza. Si riparte. Esaurite le amichevoli di inizio stagione e il primo turno di coppa Italia, scatta sabato 13 ottobre il campionato di serie B/2 e inizia per la Pavidea Selta di Fiorenzuola una nuova, avvincente ed emozionante cavalcata. E l'esordio delle biancorosse allenate da Giuseppe Cremonesi si presenta subito stimolante e ricco di risvolti tecnici: il sestetto valdardese, infatti, sarà impegnato alle 21,00 sul parquet del Palanderlini di Sassuolo contro la compagine modenese che già lo scorso anno si trovò di fronte Fagioli e compagne in una gara che la Pavidea Selta vinse con un secco 3-0. Le fiorenzuolane arrivano all'esordio in campionato sulla scia di prestazioni convincenti e dagli elevati risvolti caratteriali a cominciare dalla netta vittoria nel derby di Coppa Italia ottenuta al "Palanguissola" di Piacenza contro il Bakery Gossolengo e dalla ottima prova per compattezza e tecnica arrivata nel "Memorial Samantha Pini" che ha fatto da preludio al campionato. Il sestetto fiorenzuolano strada facendo ha trovato i ritmi giusti sia in attacco che in ricezione e questo grazie al paziente e redditizio lavoro del tecnico Cremonesi, già abbastanza esperto per poter leggere ogni gara nel modo più adatto alle circostanze e stimolare al meglio il gruppo. L'Anderlini Sassuolo, dal canto suo, ha la voglia di inziare col piede giusto la stagione, sia per trovare subito le giuste motivazioni, sia per dare una soddisfazione al proprio pubblico che le è sempre molto vicino e, non da ultimo, riscattere la sconfitta subita un anno fa. La Pavidea Selta, sulla carta, possiede qualità ed individualità superiori alle modenesi e la gara si presenta in discesa, ma sarebbe un grosso errore sottovalutare l'avversario, perchè potrebbero essere dietro l'angolo spiacevoli sorprese. Nella Pavidea Selta c'è attesa per le prove  delle nuove arrivate Giulia Palmira Sotera che si sta confermando ai livelli che l'hanno contraddistinta nella Gramsci di Reggio Emilia, e Alessia Testa "libero" di lusso, ma da seguire c'è anche Lorena Amasanti, premiata recentemente per il suo attaccamento alla squadra e per l'impegno che ogni giorno mette per migliorarsi ed arrivare a sempre più alti livello di rendimento.
Il programma completo della prima giornata: Anderlini Unicomstark Sassuolo-Pavidea Selta Fiorenzuola, Farmabios Sisa Group Gropello Cairoli-Vemac Vignola, Grissinbon Tecnocopi Reggio Emilia-Volley 2001 Garlasco, Florens Vigevano-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Properzi Games Lodi-Primedil Cost Seveso, Bakery Gossolengo-Valpala News Bergamo, Pro Patria Milano-Texcart Citta' di Carpi:

lunedì 8 ottobre 2012

2 MEMORIAL SAMANTHA PINI

La Pavidea Selta Fiorenzuola si aggiudica la seconda edizione del "Memorial Samantha Pini" superando in finale con un secco 3-0 il sestetto bresciano della  Volley La Sportiva. Nella finale che assegnava il terzo posto è stata la compagine bergamasca del Don Colleoni a superare 2-1 la Bakery Gossolengo. Un tormeo che ha messo in evidenza formazioni già arrivate ad un buon livello di forma e, questo, ad una settimana dall'inizio del campionato, è certamente un aspetto confortante. La Pavidea Selta nella semifinale mattutina ha faticato un po' ad avere ragione del Don Colleoni di Bergamo superato alla fine di tre combattuti set per 21-25, 25-12, 25-21 a testimonianza di una gara avvincente e tirata fino all'ultimo punto con la grinta delle biancorosse di Cremonesi che alla fine ha compiuto il sorpasso. La gara ha visto subito la Pavidea Selta portarsi sul 8-5 approfittando della difesa un po' debole delle bergamascheche però, forti di un muro alto, recuperano il gap, ma un lungolinea di Lorena Amasanti porta le fiorenzuolane sul 16-15. Ma il Don Colleoni si fa sempre più insidioso e con un paio di servizi vincenti effettua il sorpasso portandosi sul 17-21. Il tecnico Cremonesi cambia le carte in tavola e manda in campo Giulia Sotera che piazza due "bombe" che riportano in scia la Pavidea. Ma il Don Colleoni, ormai, ha preso le misure e si aggiudica il set 25-22. Nella seconda frazione Sotera comincia alla grande, ma le bergamasche sono sempre molto reattive, ma la Pavidea Selta comincia a tirare fuori la sua proverbiale grinta e con il trio Amasanti-Guccione-Francesconi le fiorenzuolane vanno sul 16-11 e poi di slancio con Sotera e Francesconi pareggiano i conti 25-12. Terzo e decisivo set con la Pavidea che approfitta del vistoso calo delle lombarde e si porta sul 16-11 mettendo in evidenza un ottimo tasso tecnico. Fagioli, Magno e Vignola spingono in orbita le padrone di casa, poi Sotera e Magno fanno il resto e  chiudono sul 25-21. L'atto conclusivo con la Volley La Sportiva di Brescia vede il minuto di raccoglimento in memoria di Samantha Pini, poi è finale vera, ad alto livello cone le bresciane subito in grado di mettere in difficoltà le ragazze di Cremonesi che vanno sotto 5-7, prima di riuscire a recuperare e effettuare il sorpasso 8-7. La Pavidea allunga sul 12-8, ma le bresciane cercano di restare in scia, scontrandosi con il buon collettivo di Fagioli e compagne che propongono ottimi scambi sotto rete e lungolinea firmati Giulia Sotera che, assieme a Barbarini, è inarrestabile, mentre Testa si erge a difensore arcigna. Il punteggio lievita e le biancorosse diventano assolute padrone del campo con le bresciane che non riescono a reagire adeguatamente ed allora la Pavidea Selta finisce in scioltezza 25-13. Copione simile nel terzo set: bresciane in difficoltà contro la maggiore esperienza e qualità delle fiorenzuolane che con Guccione si portano sul 16-12; poi Barbarini e Fagioli difendono con ordine e piazzano l'allungo che Sotera fa diventare decisivo.



Le premiazioni, effettuate dal sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani assieme al titolare della Pavidea Roberto Bargazzi, alla madre di Samantha Pini Monica Concari attuale dirigente della Pallavolo Alsenese, vedono assegnare il trofeo per la migliore giocatrice a Alessia Testa della Pavidea, mentre il trofeo quale migliore Under 20 viene consegnato alla palleggiatrice del Monticelli Brusati.La passerella finale è per le formazioni giovanili a cominciare dalle Under 16 allenate da Emanuela Polinelli e Simone Mazza, passando dall Under 14 guidata da Massimo Carmeli, e finire con la Under 12 allenata da Antonella Menta.
I risultati. Finale 1°-2° posto: Pavidea Selta-Volley La Sportiva Brescia 3-0 (25-17, 25-13, 25-15). Finale 3°-4° posto: Bakery Gossolengo-Don Colleoni Bergamo 1-2 (17-25, 25-21, 14-25). Semifinali: Pavidea Selta-Don Colleoni Bergamo 2-1 (21-25, 25-12, 25-21), Bakery Gossolengo-Volley La Sportiva Brescia 1-2.

venerdì 5 ottobre 2012

DERBY BAKERY VS. PAVIDEA SELTA

Bakery Gossolengo - Pavidea Selta 0-3 (22-25, 18-25, 15-25).
Pavidea Selta Fiorenzuola: Sotera , Vignola, Barbarini , Nicolini ,
Amasanti , Testa, Ziliani, Francesconi, Fagioli , Risoli, Guccione ,
Magno. All: Cremonesi.
Bakery Gossolengo: Albertini , Alletti , Arnoldi , Brigati, Freni ,
Malvicini, Modena ,  Molinari,  Nartelli, Poggi , Prazzoli , Ronchetti
. All: Corraro.
Ultima giornata di Coppa Italia per il girone 4 che vede La Bakery e
la  Pavidea Selta a pari punti 8. Ma mentre la Bakery passa avendo
vinto 3 partite, la Pavidea Selta deve aspettare per vedere se c'è la
possibilità di essere tra le migliori seconde. Partita molto intensa
con lunghissimi  scambi  e dall'elevatissimo tasso tecnico.La Pavidea
Selta ha conquistato una vittoria sudata, ma nello stesso tempo
meritata.
Squadre compatte, forti in ogni reparto che daranno del filo da
torcere nel campionato regionale di B/2 al via il prossimo 13 ottobre.
Primo set con il Bakery che parte subito alla grande lasciando le
baincorosse sotto per 1 a 4. dopo 2 lunghissimi scambi ci portiamo a
un punto di distanza ma restiamo sempre sotto nonostante gli attacchi
di Sotera e Barbarini in grande forma, fino a pareggiare sul 9.
Subiamo subito 3 buoni attacchi e ritorniamo sotto 10 a 13 Sotera ci
porta sul 17 pari. Entra Magno su Amasanti, Nicolini entra in battuta
su Guccione che stà tenendo bene il campo nonostante problemi alla
spalla destra. Riusciamo a superare il gosolengo portandoci avanti 22
a 20. Altri  attacchi di Barbarini ci portano a 24 ma è Sotera che
chiude il set.
Riparte il secondo set e siamo 4 pari nonostante 3 ns. errori in
battuta. Subiamo le battute di Albertini e il 1° tempo tecnico ci
ritrova sotto 7a 8. Pareggiamo sul 10, buon gioco collettivo della
squadra,  Gara sempre intensa con scambi interessanti sotto rete e
spettacolari recuperi difensivi anche nel secondo set. La Pavidea si
ritrova e con un paio di servizi vincenti e schiacciate potentissime,
mette in difficoltà il Bakery che subisce un significativo 16/11 e
sente il fiato delle avversarie sul collo. Durante un lungo scambio
Sotera con un colpo di tacco e Francesconi di sinistro calciano il
pallone facendo punto. Sul 19-15 Magno entra su Amasanti, le
biancorosse commettono ancora errori in battuta, ma ci teniamo avanti.
Sul 22-17 muro di Barbarini e di Fagioli poi, ci vedono a 24. Facioli
va in battuta e con un Ace il set si chiude a favore delle biancorosse
per 25-18. Il set vinto dà coraggio alle fiorenzuolane che sperano
nella vittoria piena per 3 0 sperando di poter entrare nel 2 girone di
Coppa Italia. Nonostante ciò le Fiorenzuolane partono anacora sotto,
si fanno murare e si ritrovano sotto 3-6. lunghissime azioni e
belissimi scambi che con un ace pareggiano sul 6. le ragazze del
Gossolengo allungano, ma le biancorosse crescono in cattiveria e
superano le avversarie portandosi poi sul 10-8. Buone difese di Testa
poi 2 battute sbagliate, ma restano in vantaggio per 16-13. Sul tempo
tecnico,  il pianto di Mattia figlio dell'ex Team Manager del
Fiorenzuola Micol Maserati si fa sentire. Sotera, Barbarini e
Francesconi vanno a meritarsi applausi, mentre in campo opposto sono
le "ex" Ronchetti e Albertini  con Arnoldi a tenere vivo il Bakery.
La Pavidea va sul 20-14, entra Nicolini su Sotera, Schiacciata di
Francesconi e suo successivo muro, altra schiacciata sempre da zona 2.
Nicolini sigla la vittoria con un Ace e la partita finisce 25-15.

mercoledì 3 ottobre 2012

2°TORNEO SAMANTHA PINI

Il "Palamagni" di Fiorenzuola si appresta ad ospitare domenica 7 ottobre la seconda edizione del Torneo "Memorial Samantha Pini" organizzato dalla Pavidea Selta Fiorenzuola per ricordare la giovane giocatrice scomparsa in un tragico incidente stradale. Sul parquet valdardese scenderanno quattro tra le compagini più quotate del panorama pallavolistico della B/2 che potranno fare una adeguata prova generale a sette giorni dall'inzio del campionato: innanzitutto la accoppiata piacentina  Pavidea Selta e Bakery Gossolengo, poi il duo lombardo composto da Pallavolo Don Colleoni di Bergamo e Volley La Sportiva di Brescia. Un lotto di partecipanti altamente qualificato che potrà rendere la manifestazione interessante ricca di elevati spunti tecnici. il regolamento del torneo prevede gare di semifinale da giocarsi al meglio dei tre set arrivando al tetto dei venticinque punti, mentre le gare di finale si disputeranno al limite dei cinque set, tenendo fede al regolamento federale. Una domenica di grande sport e spettacolo che comincerà alle 9,30 con la prima semfinale tra Pavidea Selta Fiorenzuola e Don Colleoni di Bergamo, mentre a seguire sarà la Bakery Gossolengo a scendere in campo per contendere il posto nella finalissima al Volley La Sportiva di Brescia. Due confronti dal pronostico incerto che misureranno lo stato di compattezza e forma agonistica dei sestetti che, dalle premesse, sembrano possedere notevoli carte da giocare in campionato. Dopo la pausa mattutina, al pomeriggio sarà già tempo di finali con quella delle perdenti che assegnerà il terzo e quarto posto in programma alle 15,00 e alle 17,30 quella che assegnerà il trofeo e iscriverà nell'albo d'oro la squadra che raccoglierà l'eredità del Gramsci di Reggio Emilia vincitrice della scorsa edizione, dopo un avvincente ultimo atto con la Pavidea Selta. Oltre ai trofei classici da assegnare alle quattro compagini partecipanti, l'organizzazione ha previsto anche premi individuali che, in base alle valutazioni dei tecnici presenti, saranno assegnati alla migliore giocatrice in assoluto ed alla migliore Under 20. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di sport e per gli amanti della pallavolo.