domenica 27 novembre 2011

PavideaSelta – Texcart Carpi MO 1-3

Una PavideaSelta mai in partita consente a Carpi di passare 3-1 al PalaMagni. Le valdardesi faticano a prendere il ritmo della gara e non riescono mai ad essere incisive ed aggressive come hanno spesso dimostrato di saper fare in questa stagione, andando incontro alla seconda sconfitta consecutiva. Ma se sabato scorso a Lecco le rossoblu erano state comunque in grado di tenere testa ad un ottimo avversario portando a casa anche un punto, contro Carpi Cavallaro e compagne hanno ceduto senza combattere ad una squadra decisamente alla portata, facendola apparire come una compagine insuperabile.

Mazzola sceglie di schierare in avvio Fagioli al palleggio, Amasanti opposta, Cavallaro e Zavaglio attaccanti ricevitori, Guccione e Lorenzi al centro con Poggi libero.

Carpi recupera l'opposto titolare, ma fatica parecchio in ricezione e difesa. Le difficoltà della formazione ospite nella costruzione di gioco consentono alle valdardesi, pur non brillantissime in ricezione di prendere un buon margine (8-6) alla prima pausa tecnica incrementato fino al 16-12. Le rossoblu rallentano il ritmo, e invece di controllare il vantaggio commettono diversi errori in attacco, favorendo la rimonta di Carpi che trova il pareggio a quota 20. Le due formazioni viaggiano a braccetto fino al 23 pari, quando l'errore in attacco di Bettini e il bel muro di Zavaglio regalano il primo set alla PavideaSelta (25-23).

Partono bene le padrone di casa in avvio di seconda frazione, ma appena calano la concentrazione, Carpi approfitta degli errori della PavideaSelta e con Gaiuffi trovano il vantaggio di 5-8 al primo time out tecnico. La PavideaSelta cerca di chiudere lo svantaggio ma finisce con il commettere troppi errori in attacco che allontanano ancora di più Carpi (12-16). Mazzola inserisce Ghisolfi per Lorenzi e Magno per Zavaglio, ma le valdardesi non si sbloccano e continuano a regalare errori punto sia in ricezione che in attacco, con le ospiti che si portano avanti 15-22. Carpi controlla agevolmente il parziale e chiude 17-25.

Anche in avvio di terza frazione le ragazze di coach Mazzola appaiono spente e poco decise e si fanno aggredire da Carpi che approfitta ancora degli errori valdardesi per costruire un buon break di vantaggio (4-8). La PavideaSelta cerca di chiudere lo svantaggio ma si fa prendere dal nervosismo che le toglie lucidità. Carpi cresce in difesa e mantiene il controllo del parziale di fronte ad una PavideaSelta troppo fallosa (12-18). Le valdardesi non riescono a rientrare nel set e Carpi chiude 17-25, portandosi a condurre 2 set a 1.

Al rientro in campo la PavideaSelta sembra avere il giusto piglio per riportare la gara in parità e andarsi a guadagnare il tie break, ma Carpi è altrettanto deciso a chiudere presto la gara senza lasciare punti a Fiorenzuola. Ne esce un set combattuto e giocato punto a punto fino alle fasi finali, quando la maggior tranquillità e lucidità delle ospiti permette loro di chiudere 24-26 per l’1-3 finale.


PavideaSelta – Texcart Carpi MO 1-3 (25-23/17-25/17-25/24-26)

Fagioli, Amasanti, Cavallaro, Zavaglio, Guccione, Lorenzi, Poggi L, Ghisolfi, Magno, Visconti, Periti, Tacchini, Vergani.

venerdì 25 novembre 2011

PavideaSelta - Texcart Carpi MO

Tra le mura amiche del PalaMagni di Fiorenzuola la PavideaSelta affronterà sabato (inizio ore 20,30) la Texcart Carpi, cercando di cancellare la sconfitta patita a Lecco sette giorni fa.

Le valdardesi non sono apparse brillantissime nell’ultima uscita e in settimana hanno rinnovato l’impegno in allenamento per cancellare da subito una prestazione al di sotto delle capacità che si riconoscono a questa formazione. Il tecnico Mazzola ha focalizzato ancora una volta la propria attenzione sui cali di concentrazione che sono costati caro alle rossoblu in più di una occasione, e sono un lusso che contro Carpi Cavallaro e socie non si potranno permettere se vorranno ottenere un risultato positivo.

Carpi ha avuto finora in stagione risultati altalenanti, con buone prestazioni alternate a risultati negativi, maturati a dire il vero contro alcune delle formazioni più competitive del girone. Quella modenese resta comunque una formazione di spessore che ha il proprio punto di forza nell’attacco di palla alta, sia in banda che in fuori mano, ma non hanno ancora un assetto consolidato. A causa di infortuni infatti il tecnico carpigiano ha dovuto rivedere il proprio sestetto in più di una occasione.

Per la PavideaSelta invece l’infermeria si è svuotata, dopo l’emergenza di alcune settimane fa, consentendo a Mazzola di avere a disposizione l’intera rosa per la gara con Carpi. Solo Vergani, che deve ancora limitare le azioni di muro dopo l’infortunio alla spalla, non sarà a completa disposizione dello staff rossoblu, che deciderà il sette iniziale dopo l’allenamento di rifinitura di venerdì, per poter scegliere la formazione più competitiva con cui affrontare Carpi.

domenica 20 novembre 2011

Pallavolo Picco LC - PavideaSelta 3-2

La PavideaSelta torna da Lecco con un punto soltanto, sconfitta 3-2 su un campo molto caldo con un tifo incessante dal primo all'ultimo punto della gara, dopo essere stata avanti anche 2-1. Le padrone di casa hanno commesso meno errori delle rossoblu, e questo ha fatto la differenza in una gara molto equilibrata. In casa PavideaSelta prove positive per Amasanti, spesso chiamata ad interventi su palloni sporchi, e Poggi, attenta in ricezione e brillante in difesa.

Mazzola parte con Fagioli al palleggio, Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro e Magno attaccanti ricevitori, Guccione e Lorenzi al centro con Poggi libero.

In avvio le valdardesi faticano a contenere il gioco veloce delle padrone di casa che prendono un minimo vantaggio e conducono 8-5 alla prima pausa tecnica. Le ragazze di Mazzola non riescono ad essere precise nella ricostruzione e non attaccano in maniera efficace. Lecco prende ulteriore vantaggio (12-8) costringendo il tecnico lodigiano della PavideaSelta a spendere il primo time out discrezionale per interrompere il buon momento delle lecchesi. Le valdardesi non si sbloccano e aggravano la propria situazione di punteggio con due errori dalla linea dei 9 metri che portano Lecco 16-11 al secondo tempo tecnico. Mazzola prova a sfruttare i centimetri di Zavaglio in prima linea, ma sono le ottime battute di Guccione e il muro di Lorenzi che permettono alla PavideaSelta di avvicinarsi. Lecco non si fa intimorire e chiude 25-22.

L'avvio di seconda frazione è molto più equilibrato, con Lecco che continua a forzare il servizio, e la PavideaSelta che entra in campo piu lucida in attacco e ordinata a muro. Le valdardesi difendono meglio e costringono le padrone di casa a forzare l'attacco con un aumento degli errori che regalano alla PavideaSelta il vantaggio di 7-10 che spinge il tecnico lecchese a spendere un time out. Le rossoblu calano l'intensità e dopo un massimo vantaggio di 4 lunghezze (10-14) consentono alle padrone di casa di agguantare il pareggio e portarsi a condurre 16-15. La PavideaSetla deve ricominciare da capo e la gara si fa intensa e combattuta con le due formazioni che giocano a viso aperto, con difese spettacolari e attacchi a tutto braccio. Il punteggio rimane in equilibrio fino al 20 pari quando le valdardesi prendono un vantaggio di due lunghezze. Lecco non ci sta e porta le ospiti ai vantaggi, ma un errore al servizio e l'ace di di Lorenzi portano la PavideaSelta sull'1-1 nel conto dei set (26-24).

La terza frazione si apre con Lecco che prova a scappare, ma le valdardesi con Amasanti e Guccione si riportano in parità (4-2 e 7-7). Le due formazioni forzano il servizio commettendo però anche diversi errori che contribuiscono a mantenere il punteggio in equilibrio. Grazie agli ace di Lorenzi e ai tre attacchi punto consecutivi di Cavallaro le rossoblu mettono un break di 5 punti (13-18). Gli arbitri aiutano parecchio la formazione di casa, annullando due buone azioni delle valdardesi, in copertura e in attacco, consentendo a Lecco di riportarsi sotto (18-20). Nuova parità e PavideaSelta che appare innervosita dall'arbitraggio. Mazzola richiama le proprie atlete alla calma e alla massima concentrazione e grazie agli attacchi di Cavallaro e Amasanti le rossoblu chiudono 25-23 e si portano sull'1-2 nel conto dei set.

La gara non vive sulla stessa intensità delle fasi iniziali e dopo un primo equilibrio in avvio di quarto set, le padrone di casa mettono un break di tre punti propiziato dagli errori della PavideaSelta (8-5). L'attacco rossoblu è più falloso e regala un vantaggio ancora piu largo a Lecco (20-15). Mazzola inserisce Ghisolfi per Lorenzi al centro ma le lombarde tengono la PavideaSelta a distanza conquistando sei set point (24-18). Le valdardesi sono troppo arrendevoli e Lecco può chiudere 25-21 portando Cavallaro e compagne al quinto e decisivo set.

Mazzola inserisce in avvio Ghisolfi per Guccione e le rossoblu prendono subito un buon vantaggio (0-4). Ancora protagonisti per il Lecco i due direttori di gara che regalano un ace alle locali con palla abbondantemente out e innervosiscono nuovamente le rossoblu. Tutto da rifare per la PavideaSelta con il punteggio che rimane in parità fino a quota 13 quando un blackout tanto improvviso quanto dannoso regala a Lecco un punto in attacco e un ace per il 15-13 finale.


Pallavolo Picco LC - PavideaSelta 3-2 (25-22/24-26/23-25/25-21/15-13)

Fagioli 5, Amasanti 20, Cavallaro 13, Magno 10, Guccione 9, Lorenzi 8, Poggi L, Ghisolfi 4, Zavaglio, Visconti, Periti, Tacchini, Vergani.

venerdì 18 novembre 2011

Pallavolo Picco LC - PavideaSelta

La PavideaSelta sarà impegnata domani a Lecco (inizio ore 20,30) sul pericoloso campo della Pallavolo Picco.

Le lombarde inseguono le rossoblu a quattro lunghezze di distanza, ma il gap in classifica non deve trarre in inganno. Lecco ha un trend molto positivo in casa, dove ha battuto tra le altre la Texcart Carpi, mentre non è riuscito ad ottenere nessun risultato positivo in trasferta. Ecco quindi che andare a giocare sul campo del Picco diventa una missione difficile per la PavideaSelta.

Cavallaro e compagne sono galvanizzate dall’ottimo avvio di stagione e stanno cercando di trasformare l’entusiasmo in voglia di lavorare e migliorare settimana dopo settimana. Certo guardare troppo alle gare già disputate non permette di concentrarsi sugli ostacoli ancora da affrontare, ma il tecnico Mazzola ha richiamato l proprie atlete alla massima concentrazione fin dall’inizio della settimana. I cali di concentrazione sono stati fino ad ora il tallone d’Achille della formazione valdardese, che, anche contro un’avversario modesto come il Volley Reggio 1952 visto sabato scorso a Fiorenzuola, ha rischiato qualcosa di troppo abbassando i ritmi di gioco nei momenti di massimo vantaggio. Contro Picco queste situazioni saranno assolutamente da evitare affinchè le forti atlete lombarde non possano fare punti grazie gli errori della PavideaSelta.

L’infermeria rossoblu si sta svuotando, con Lorenzi recuperata dopo l’infortunio alla caviglia patito a Lodi, Guccione che risolta l’infiammazione alla spalla si è allenata al cento per cento, al pari di Zavaglio, che pur continuando il lavoro di stabilizzazione del ginocchio ha potuto dare continuità agli allenamenti. Anche Vergani ha ricominciato a lavorare con il gruppo, anche se la spalla non le consente ancora di partecipare a tutte le fasi di gioco.

Per Mazzola quindi ampia scelta sul sette iniziale, con praticamente tutta la rosa a disposizione. Per questo le decisioni del tecnico verranno comunicate alla squadra solo nell’immediatezza della gara di Lecco.

lunedì 14 novembre 2011

PavideaSelta magazine - 01

Riprende in questa stagione una iniziativa che la ASD Pallavolo Fiorenzuola aveva sviluppto un paio di stagioni or sono grazie ad un proprio collaboratore, Guido Schiavetti, di pubblicare un magazine on-line con una frequenza mensile.

Da questo mese ri-nasce quindi il magazine della ASD Pallavolo Fiorenzuola, con il nome di PavideaSelta magazine. All'interno ogni mese inseriremo notizie e foto relative alle gare di campionato.

In questo primo numero uno sguardo a quello che è successo nelle prime quattro giornate di questa stagione, ma anche un'ampia sezione dedicata alle nostre atlete, per imparare a conoscerle meglio, insieme allo staff tecnico e alle componenti della società.

Ovviamente ampio risalto anche a tutti i nostri partner, a cui, come sempre, va il nostro ringraziamento per la possibilità che ci danno di fare una pallavolo seria con progetti ambiziosi.


PavideaSelta magazine
www.issuu.com/pallavolofiorenzuola

oppure

dal link diretto nel menu di questo sito, alla voce MAGAZINE

domenica 13 novembre 2011

PavideaSelta - Volley Reggio 1952 3-0

Continua il cammino positivo della PavideaSelta che sul campo di casa batte 3-0 il Volley Reggio 1952.

Partita non entusiasmante quella tra le due formazioni emiliane, con le reggiane in grande difficoltà, soprattutto in seconda linea, e la PavideaSelta che non deve faticare più di tanto per portare a casa il risultato pieno.

Mazzola concede spazio in avvio a Ghisolfi e Zavaglio, che vanno ad affiancare nel sette iniziale Fagioli al palleggio, Amasanti opposta, Cavallaro in banda e Guccione al centro con Poggi libero.

Fin dalle prime battute della gara risultano evidenti le difficoltà di Reggio che con una ricezione fallosa non riesce a costruire un gioco che possa impensierire la PavideaSelta, che in breve si porta a condurre 16-8 al secondo time out tecnico. Le valdardesi si rilassano, paghe del largo vantaggio e consentono alle ospiti di avvicinarsi. Ma è solo un fuoco di paglia perchè capitan Cavallaro mette a terra il pallone del 25-18.

La PavideaSelta riesce a prendere un buon vantaggio in avvio di seconda frazione, arrivando a condurre 16-11 alla seconda sospensione tecnica. Ma è nella seconda parte del set che le padrone di casa giocano meglio, concedendo pochissimo alle avversarie, che devono alzare bandiera bianca sul 25-13.

Avanti 2-0 nel conto dei set Mazzola da respiro a Cavallaro inserendo Magno e concedendo a Zavaglio di giocare l'intera gara per riprendere il ritmo partita, perso a causa dell'infortunio alla prima giornata. Le valdardesi non sono incisive come nei parziali precedenti, e consentono a Reggio di portarsi a condurre per la prima volta nel match (6-8). Mazzola non vuole rischiare e nella pausa tecnica richiama le proprie atlete alla concentrazione. Le valdardesi riprendono a giocare limitando gli errori e riprendono agevolmente il controllo del set. Sul 24-17 l' ennesimo rilassamento rischia di costare caro alle rossoblu di casa che, con 5 errori consecutivi, consentono a Reggio di avvicinarsi pericolosamente, prima di chiudere 25-22 con il bel primo tempo di Ghisolfi ben servita da Visconti, subentrata nel finale a sostituire Fagioli.


PavideaSelta – Volley Reggio 1952 3-0 (25-18/25-13/25-22)

Fagioli, Amasanti, Cavallaro, Zavaglio, Guccione, Ghisolfi, Poggi L, Tacchini, Visconti, Periti, Lorenzi, Magno, Vergani.

domenica 6 novembre 2011

Properzi Volley LO - PavideaSelta 1-3

Meritata vittoria per la PavideaSelta che ribalta tutti i pronostici che sulla carta davano Lodi vincente e conquista tre punti pesantissimi sul campo di una delle formazioni più competitive del girone.

A fare la differenza la grande grinta e concentrazione delle valdardesi che sorprendono le padrone di casa per la determinazione con cui difendono e contrattaccano, costringendo spesso Lodi all’errore.

Mazzola parte con Fagioli in regia, Amasanti opposta, Cavallaro e Magno in banda, Guccione e Lorenzi centrali , con Poggi libero.

L’inizio della gara è segnato dall’equilibrio,con le due formazioni che giocano alla pari e non si risparmiano in difesa e in attacco. Amasanti, Lorenzi e Magno propiziano il +4 per le valdardesi che costringono il tecnico della Properzi a spendere un time out (10-14). Pochi errori per entrambe le formazioni, anche se sono proprio due attacchi out dell'opposto Lodi a concedere il massimo vantaggio alla PavideaSelta (13-18). Cavallaro e socie commettono l’ingenuità di rilassarsi e vengono punite dalle padrone di casa che accorciano (15-18). Fagioli si affida a Magno e Guccione che riportano a distanza Lodi (15-21). Le rossoblu chiudono al terzo dei quattro set point conquistati con il bel pallonetto sulla fast di Ghisolfi appena entrata per Lorenzi.

Le ragazze di coach Mazzola partono ancora decise in avvio di secondo parziale, e con una Amasanti in grande condizione lasciano da subito le avversarie a -4 (4-8). La PavideaSelta è più concentrata e con una correlazione muro-difesa particolarmente efficace consente a Fagioli di esprimersi al meglio e utilizzare tutte le proprie attaccanti. Lodi subisce l'aggressività delle ospiti, e non riesce a reagire, commettendo errori su errori e lasciando vita facile alle rossoblu che possono chiudere 16-25 portandosi sul 2-0 nel conto dei set.

Lodi inizia a giocare come ci si aspetta, spinge sull'acceleratore in avvio di terza frazione per non consentire alle valdardesi di chiudere la gara. I ruoli sembrano essersi invertiti: Lodi è ordinato e concreto, mentre la PavideaSelta diventa più fallosa, non riuscendo più ad esprimersi come nei parziali precedenti. Lodi scappa fino ad un massimo vantaggio di 16-8, quando la PavideaSelta prova a ricominciare a macinare gioco accorciando fino a al 21-16, ma senza mai di fatto impensierire Lodi che chiude 25-18.

Sembrano ristabiliti gli equilibri in apertura di quarto set, con Lodi che parte a rilento, e aggancia le rossoblu anche grazie al cartellino comminato a Mazzola per protesta (3-3). Cavallaro e compagne ricominciano tutto da capo, costruendo un nuovo vantaggio grazie alle grandi difese di Poggi e agli attacchi di Magno, pronta a sfruttare ogni pecca nel muro avversario (12-17). La PavideaSelta controlla la gara, e nonostante Lodi cerchi di riaprire set e partita affidandosi all’esperienza delle proprie atlete, le rossoblu riescono a tenere le avversarie a distanza, chiudendo 20-25 per il 3-1 finale che vale il terzo posto in graduatoria.


Properzi Volley LO - PavideaSelta 1-3 (22-25/16-25/25-18/20-25)

Fagioli, Amasanti, Cavallaro, Magno, Guccione, Lorenzi, Poggi L, Tacchini, Visconti, Periti, Ghisolfi, Zavaglio, Vergani.

venerdì 4 novembre 2011

Properzi Volley LO - PavideaSelta

Gara impegnativa domani per la PavideaSelta che affronterà a Tavazzano (inizio ore 21) la Properzi Volley Lodi.

Le valdardesi hanno già affrontato Lodi nel girone della prima fase di Coppa Italia, uscendo sconfitte in entrambe le occasioni, ma offrendo buone prestazioni. Certo le lombarde hanno un potenziale di squadra elevatissimo, Milani e compagne sono esperte, forti tecnicamente e tatticamente: sono certamente una formazione allestita per puntare al salto di categoria, e soprattutto in casa non vorranno lasciare punti per strada.

In casa PavideaSelta c’è consapevolezza della forza dell’avversario che si va ad affrontare, ma c’è anche tanto entusiasmo, portato dalle due vittorie contro Vignola e Crema, e quindi tanta voglia di fare bene. Le valdardesi si sono allenate in settimana con l’obiettivo di andare a Lodi per tenere testa alle padrone di casa, giocando al massimo delle proprie possibilità. Strappare punti a Lodi non sarà semplice, ma Cavallaro e socie hanno insegnato che, anche grazie alla guida di Mazzola, nessuna gara è scontata.

La situazione infortuni non da tregua alle rossoblu: Guccione e Zavaglio si sono allenate a singhiozzo, cercando di non accentuare i problemi rispettivamente a spalla e ginocchio, ma saranno a disposizione del tecnico per la gara di domani. Lavoro differenziato per Vergani che sta recuperando dall’infortunio alla spalla e che da programmi dovrebbe rientrare in gruppo nelle prossime settimane.

Vista la situazione infortuni lo staff della PavideaSelta non ha ancora risolto i ballottaggi per un posto in banda e uno al centro, e si riserverà fino all’ultimo la possibilità di decidere il sette iniziale, pur sapendo che in una gara difficile come quella di Lodi, sarà necessario l’apporto dell’intera rosa.