domenica 31 ottobre 2010

Pavidea - Virtus Pallavolo Casorate PV 3-2

La Pavidea si aggiudica lo scontro diretto della terza giornata battendo la Virtus Casorate per 3-2 e si conferma solitaria al secondo posto in classifica, dietro Monza, che sembra voler già fare il vuoto, e con un solo punto di vantaggio sulle immediate inseguitrici, Volta Mantovana, Lodi e lo stesso Casorate.
La Pavidea non è al meglio con Albertini che scende in campo con una vistosa fasciatura per preservare il tendine d’Achille già infiammato, e Cavallaro schierata in avvio da Mazzola seppur febbricitante.
Fin dall’inizio della gara si nota che gli errori saranno l’ago della bilancia per decidere le sorti dell’incontro, con le due formazioni che tendono a fare punti sfruttando le imprecisioni delle avversarie.
Il primo set è caratterizzato dalla pessima ricezione valdardese, che fatica a prendere le misure al servizio ospite. Ronchetti non può distribuire al meglio il gioco, la Pavidea forza in attacco aumentando gli errori di cui approfitta Casorate per prendere un vantaggio che regala il primo parziale alle ospiti.
Cavallaro e compagne cercano di scrollarsi di dosso il torpore che sembra attanagliarle e provano a riaprire la partita. Si gioca punto a punto, ma è ancora Casorate che va al primo time out tencico in vantaggio (6-8). La Pavidea prova ad alzare il ritmo migliorando il servizio, in modo da costringere Casorate ad un gioco più prevedibile, che semplifica il lavoro del muro e della difesa rossoblu. Le valdardesi giocano più sciolte con Casorate che commette molti più errori, permettendo alle padrone di casa di costruire il vantaggio che porta alla vittoria del secondo parziale.
Pareggiato il conto di set e riaperta la partita la Pavidea non riesce a dare continuità al proprio gioco. Il servizio rossoblu non mette più pressione al Casorate, ed è invece la Pavidea a perdere la concentrazione, con errori sia in ricezione che in attacco, per un set da dimenticare. Le ragazze di coach Mazzola si trovano sempre ad inseguire, con Casorate che aumenta sempre più il distacco (3-8 e 8-16 ai tempi di sospensione tecnica) per il 17-25 finale.
La Pavidea deve provare ancora una volta a riaprire la partita per cercare di vincere una gara che è sicuramente alla portata. Anche Casorate parte determinato per portare a casa l’intera posta in palio, e ne viene fuori il set più emozionante del match, con le due squadre che viaggiano a braccetto fino al secondo time out tecnico, quando le ospiti prendono un break di 3 punti per il 15-18. Un bell’attacco di Guccione e due ace di Albertini riportano il punteggio in parità, con Casorate che accusa il colpo: la ricezione cala vistosamente con altri due ace ad opera di Cavallaro e Amasanti. Brigati suona la carica in attacco e la Pavidea chiude 25-21.
La Pavidea è finalmente determinata e grintosa, in una serata non brillantissima, in cui le precarie condizioni fisiche di alcune atlete hanno pesato negativamente sul mordente e sull’aspetto psicologico, facendo venire meno quel carattere a cui si era aggrappata la formazione valdardese nelle prime due giornate. Nasce qui la differenza tra le due formazioni nel quinto e decisivo set che vede da subito la Pavidea prendere le redini del parziale condotto dall’inizio alla fine, con Casorate che prova ad avvicinarsi, e le rossoblu a chiudere ogni tentativo di rimonta fino al 15-11 finale.

Pavidea – Virtus Pall. Casorate PV 3-2 (19-25/25-16/17-25/25-21/15-11)

Ronchetti 2, Amasanti 20, Cavallaro 14, Brigati 16, Albertini 7, Guccione 17, Poggi (L), Ghisolfi, Magno 1, Cabrini, Vespari.

venerdì 29 ottobre 2010

Pavidea - Virtus Pallavolo Casorate PV

Torna davanti al pubblico amico la Pavidea che sabato al PalaMagni (inizio ore 20,30) affronterà la Virtus Casorate.

Nonostante il campionato sia giunto solo alla terza giornata, la gara di sabato è già uno scontro diretto per le valdardesi. Pavidea e Casorate si trovano infatti appaiate in seconda posizione, a quota 5 punti, in quella che dopo due soli turni disputati è ancora una classifica molto corta.

Per le rossoblu sarà un banco di prova su cui testare i progressi tecnici già evidenziati nelle prime due uscite. Le due vittorie conquistate sono state il frutto di una qualità di gioco che si sta mano a mano alzando: le giovani atlete della Pavidea stanno acquisendo quel ritmo di gara e quell'esperienza che certamente mancavano all'inizio della coppa.

Quello che la Pavidea dimostra già di avere, e che sarà un mattone importante su cui costruire la crescita della squadra, è la capacità di soffrire senza uscire dalla partita. Questa dote, che Cavallaro e compagne dovranno conservare anche in futuro, si era intravista nell'esordio con Desio ed è stata assolutamente evidente nel finale della gara di Genova.

Casorate viene da una vittoria casalinga da 3 punti all’esordio in campionato contro lo stesso Volley Genova sconfitto sette giorni fa dalla Pavidea, e da una vittoria per 3-2 sabato scorso sul difficile campo di Volta Mantovana.

Spero che contro Casorate si possa fare un altro passo in avanti – spiega Sara Cavallaro capitano della Pavidea - e disputare una buona gara, limitando il più possibile gli errori dovuti a cali di concentrazione che per ora sono il nostro limite maggiore e che non ci permettono di dare continuità al nostro gioco. E in questo senso Casorate sarà un’ottimo test, è una squadra sicura, commette pochi errori e noi dovremo essere brave a non forzare le azioni per non regalare punti.

In casa rossoblu settimana complicata da infortuni, con Ghisolfi ancora a ritmo ridotto per l'infiammazione al gomito, e Albertini fermata da un problema al tendine d'Achille avvertito nella prima seduta della settimana. Emergenza centrali per la Pavidea quindi che al di là dell'attuale problema di Albertini, si sta muovendo per completare la rosa cercando di mettere a disposizione di coach Mazzola l'ultimo tassello mancante, un centrale. Un paio le piste aperte per la società valdardese che probabilmente la prossima settimana concluderà le trattative in corso e permetterà al tecnico di lavorare finalmente al completo.

giovedì 28 ottobre 2010

Pavidea, brillante avvio di stagione

L’inizio del campionato di serie B2 femminile ha portato con se una gradita conferma: la Pavidea Fiorenzuola è ripartita nel campionato 2010/2011 da dove aveva concluso nella stagione precedente, con due vittorie in altrettante gare.

Siamo molto contenti di questo avvio positivo - conferma il Team Manager Micol Maserati - perché è il riconoscimento per il buon lavoro di coach Mazzola e per l’impegno che tutte le ragazze stanno mettendo. Sappiamo bene però che è solo un inizio, per capire quello che sarà il nostro valore nel campionato in relazione alle altre squadre bisognerà attendere ancora qualche partita. E in ogni caso il nostro obiettivo non cambia, l’impegno di tutti è quello di disputare un buon campionato con un occhio di riguardo alla crescita delle atlete più giovani inserite in rosa e in sestetto in questa stagione.

Sulla stessa lunghezza d’onda della società sono anche le protagoniste del buon momento della Pavidea, i due capitani Sara Cavallaro e Vera Ronchetti. Questa formula ormai consolidata del doppio capitano porta una componente di equilibrio all’interno dello spogliatoio, in cui Sara e Vera sono un riferimento per le compagne per impegno e serietà.

Stiamo migliorando tanto in tutti i fondamentali - spiega Vera Ronchetti, regista della Pavidea - grazie al lavoro del nostro allenatore e all’impegno che abbiamo messo fin dall’inizio della preparazione. Ci sono molti volti nuovi infatti e quegli automatismi che ci avevano portato a disputare l’ottima stagione scorsa devono essere adattati alle nuove arrivate ed assimilati da tutte.
Queste due vittorie ci danno grande soddisfazione, e sono uno stimolo a lavorare sempre di più in palestra perché vediamo che l’impegno che mettiamo ogni giorno in allenamento si traduce in miglioramenti che ci consentono di toglierci delle belle soddisfazioni come nelle due gare contro Desio e Genova.


Le due vittorie - precisa Sara Cavallaro attaccante ricevitore delle rossoblu - non devono però farci illudere di aver già raggiunto il traguardo, devono darci la possibilità di lavorare con serenità, perché sappiamo di avere i mezzi per fare bene, ma per mostrarli dobbiamo continuare ad impegnarci con volontà seguendo le indicazioni di Enrico. Inoltre il gruppo è già molto affiatato, le nuove arrivate si sono inserite perfettamente nello spirito di squadra che ha sempre caratterizzato la Pavidea, fatto di impegno e attenzione, senza prime donne, ma con grande responsabilità da parte di tutte.

domenica 24 ottobre 2010

Volley Genova VGP - Pavidea 1-3

La Pavidea vince 3-1 la prima trasferta del campionato 2010/2011 sul campo del Volley Genova e porta a casa 3 punti importantissimi, per la classifica e perché maturati soffrendo e uscendo da situazioni di difficoltà con coesione e grinta.

Mazzola schiera in avvio il consueto sestetto con Ronchetti in regia, Amasanti opposto, Cavallaro e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero.

I buoni turni di servizio di Cavallaro e Amasanti consentono alla Pavidea di costruire un primo vantaggio per il primo time out tecnico sul 5-8. Un calo della ricezione rossoblu però costringe Ronchetti ad un gioco più scontato di cui approfittano le padrone di casa per avvicinarsi 7-8. La Pavidea respinge l’assalto delle avversarie grazie ad un nuovo break ottenuto da un incisivo turno di battuta di Brigati, e dai buoni attacchi di Cavallaro ben servita da Ronchetti. Genova commette troppi errori e non riesce a rimanere in scia alle valdardesi che si aggiudicano il primo parziale 15-25.

Il secondo set si apre con le due formazioni che viaggiano appaiate ma è la Pavidea che conduce al primo tempo di sospensione tecnica (6-8). La difesa sale in cattedra in entrambe i campi, ma ancora una volta gli errori in attacco delle padrone di casa permettono alla Pavidea di allungare 11-16. Genova prova a rientrare ma Cavallaro e Amasanti riportano a distanza la formazione rossoblu. Genova sfrutta bene i centrali e si avvicina pericolosamente alle valdardesi, ma è ancora Amasanti che con un attacco e due ace porta le compagne ad aggiudicarsi il parziale 19-25.

Avanti 2-0 nel conto dei set la Pavidea si rilassa e lascia che le avversarie prendano fiducia e partano avanti 6-1. Ronchetti e compagne cercano di alzare il ritmo di gioco ma sono sempre le padrone di casa a tirare le fila del set. Le valdardesi pagano il pessimo inizio di parziale inseguendo sempre nel punteggio il Genova, che si aggiudica il set con un perentorio 25-17.

Il quarto parziale è giocato interamente sull’equilibrio, nessuna delle due formazioni riesce a prendere il sopravvento. Ne esce un set ben giocato e molto emozionante, con la Pavidea che va sotto 18-15 e 21-18 ma si riprende, con lucidità e con le difese di un’ottima Poggi che raccoglie palloni impossibili. Nuova parità a quota 21 e set che si protrae ai vantaggi, con la Pavidea che annulla due set point sul 24-23 e sul 25-24. Gli ottimi attacchi di Amasanti e Guccione regalano il primo match point alla squadra di Mazzola che è brava a chiudere 25-27 con l’attacco punto di Cavallaro.

Volley Genova VGP – Pavidea 1-3 (15-25/19-25/25-17/25-27)
Ronchetti 1, Amasanti 11, Cavallaro 20, Brigati 5, Albertini 3, Guccione 10, Poggi (L), Ghisolfi, Magno 2, Cabrini, Vespari.

venerdì 22 ottobre 2010

Volley Genova VGP - Pavidea

Prima trasferta della stagione 2010/2011 per la Pavidea Fiorenzuola che sabato sarà impegnata sul campo del VGP Genova (inizio ore 21).

Le ragazze di coach Mazzola, partite con il piede giusto nella prima di campionato, quando davanti al pubblico amico del PalaMagni di Fiorenzuola hanno meritatamente piegato il Desio con il punteggio di 3-2, sono chiamate a dare continuità alle buone qualità mostrate sabato scorso.
Nell’esordio in campionato Ronchetti e compagne hanno infatti dato prova, nonostante la giovane età del gruppo rossoblù, di un certo carattere, che ha permesso di superare i momenti di difficoltà della partita e che sarà un'arma fondamentale lungo tutto il campionato.

Genova è una formazione che, seppur sconfitta 3-0 alla prima giornata da Casorate, ha raccolto meno di quel che avrebbe meritato, e cercherà il riscatto contro la Pavidea sfruttando anche il fattore campo.

"Genova è una squadra tecnicamente solida - conferma capitan Ronchetti - con buone attaccanti e una positiva correlazione muro-difesa. Non sarà facile per noi, sappiamo che dovremo lottare su ogni pallone, ma ci siamo allenate intensamente per dare il massimo fino all'ultimo pallone e giocarcela fino in fondo".

In settimana Mazzola ha dovuto rinunciare a Ghisolfi, ancora alle prese con il problema al gomito che l'aveva condizionata la scorsa settimana: solo nell'ultima seduta la giovane atleta rossoblù ha ripreso l'allenamento con un lavoro differenziato e probabilmente Mazzola non la rischierà nella gara in Liguria.

La Pavidea scenderà quindi in campo con Ronchetti in regia e Amasanti opposta, Cavallaro e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero. A disposizione Magno Cabrini, Vespari e Ghisolfi.

mercoledì 20 ottobre 2010

Pullman per la trasferta a Genova Sestri Ponente

La Pavidea - asd pallavolo fiorenzuola organizza un pullman per seguire la trasferta di sabato 23 ottobre a Genova Sestri Ponente (inizio gara ore 21).
La partenza è fissata a Fiorenzuola per le ore 16,10 sul piazzale tra via Boiardi e via Castellana e a Piacenza in via Primo Maggio, all'altezza del centro commerciale Carrefour (ex Oviesse), per le ore 16,40.
Il costo della trasferta è di 5€ a persona.
Dato il ridotto numero di posti disponibili, la società invita chi fosse interessato a prenotarsi tempestivamente inviando una mail a pallavolofiorenzuola@gmail.com (indicando nome, cognome e numero di telefono) o telefonando al numero 345 4503011

martedì 19 ottobre 2010

Presentata la stagione 2010/2011 presso la Pavidea Bargazzi srl

Venerdì 15 ottobre presso Pavidea Bargazzi Srl, sponsor ufficiale della Pallavolo Fiorenzuola, è stata presentata la stagione 2010/2011 e la squadra che partecipa al campionato nazionale femminile di serie B2.

L’incontro, aperto non solo agli addetti ai lavori, ma anche ai sostenitori della Pavidea è stato avviato dal saluto del sindaco di Fiorenzuola, Giovanni Compiani, che ha avuto parole di elogio per l’impegno della ASD Pallavolo Fiorenzuola e ha incoraggiato la squadra in vista della nuova stagione.

I dirigenti valdardesi hanno quindi ringraziato Roberto Bargazzi, titolare della Pavidea, per aver aperto la propria azienda ospitando la presentazione della squadra fiorenzuolana e per l’importante sostegno all’attività della Pallavolo Fiorenzuola, il sindaco Compiani e il dirigente federale Marco Bergonzi per il loro appoggio.
Il grazie dei dirigenti rossoblu è andato quindi a tutti coloro che sostengono economicamente l’avventura sportiva della società e a chi, sabato dopo sabato, segue le partite della Pavidea.

Sono stati quindi presentati i dirigenti della Pallavolo Fiorenzuola, cui va il grande merito di consentire, per pura passione e pur tra mille difficoltà, che la pallavolo sia a Fiorenzuola una bella realtà:

Antonella Menta: è la Pallavolo Fiorenzuola, vera anima della società, sia in ambito amministrativo che sportivo, sempre disponibile per tutto e per tutti.

Claudio Murelli: Direttore Tecnico, anche lui figura storica della società, si occupa soprattutto degli aspetti tecnico-sportivi, in coordinazione anche con il mondo Ardavolley.

Giuliana Bartocci: responsabile delle squadre giovanili, ma come gli altri dirigenti sempre disponibile per ogni necessità.

Micol Maserati: ha smesso di giocare un paio d’anni fa ma è voluta rimanere nella società come Team Manager curando i rapporti tra squadra e società.

Giancarlo Maserati: è l’ultimo “acquisto” dello staff dirigenziale valdardese, si occupa della coordinazione delle attività della Pallavolo Fiorenzuola per una migliore organizzazione e ottimizzazione delle risorse umane.

Giancarlo Maserati ha voluto salutare l’ avvio del campionato sottolineando come per il terzo anno consecutivo la Pavidea Fiorenzuola disputi il Campionato Nazionale di serie B2.
“La scorsa stagione è stata esaltante e rimarrà nei nostri ricordi – spiega Maserati - ora però, bisogna guardare avanti. Partiamo per la nuova stagione con un organico profondamente rinnovato: per motivi diversi, molte delle ragazze dello scorso anno non sono qui con noi oggi, e quindi la composizione della nuova squadra non è stata semplice. L’aver terminato la stagione scorsa in ritardo per la disputa dei play off ha complicato non poco la pianificazione e lo sviluppo del progetto 2010 – 2011.
Tutta la società è comunque fiduciosa nella qualità tecniche e caratteriali delle ragazze che compongono la rosa allestita in estate, sia quelle che abbiamo conosciuto nelle scorse stagioni e che hanno accettato di rimanere, sia quelle che si sono aggregate quest’anno. Ma soprattutto siamo fiduciosi nel valore aggiunto che il nostro tecnico Enrico Mazzola saprà dare a questo nuovo gruppo, così come ha fatto lo scorso anno”


Claudio Murelli ha quindi presentato lo staff tecnico composto da:

Enrico Mazzola - I allenatore

Davide Tagliaferri - II allenatore e scout man

Davide Marocchi - II allenatore e preparatore atletico

Il Direttore Tecnico della Pavidea ha poi ringraziato lo staff medico valdardese che si prende cura del fisico delle atlete rossoblu:

Tonino Barrile - massaggiatore

Gianluca Grilli -fisioterapista

Nicola Sartori – fisioterapista

Murelli ha chiuso il suo intervento ringraziando i collaboratori sportivi della Pavidea Fiorenzuola:

Piero Conti - dirgente addetto all’arbitro, e prezioso aiuto per il mantenimento dell’impianto di gioco

Matteo Tagliavini - segnapunti ufficiale della Pavidea.

Micol Maserati ha infine presentato le atlete che compongono la rosa della Pavidea 2010/2011:

Sara Cavallaro
Attaccante ricevitore, classe ’81, oltre ad essere uno dei due capitani è l’anima della Pavidea, riferimento per le compagne in campo e leader nello spogliatoio.

Vera Ronchetti
Palleggiatore, classe ’81, è co-capitano della Pavidea. E’ un simbolo della Pallavolo Fiorenzuola, società in cui è cresciuta e di cui è divenuta atleta di spicco. Esempio per tutte le atlete per applicazione ed esperienza.

Rossella Albertini
Centrale, classe ’88, è alla Pavidea dalla scorsa stagione. Dopo i miglioramenti e l’impegno dimostrati l’anno passato, ha ora la possibilità di giocare con continuità.

Lorena Amasanti
Opposto, classe ‘91, cresciuta nelle giovanili Ardavolley, è stata la rivelazione della scorsa stagione, quando da scommessa è diventata giocatore di punta della squadra.

Chiara Brigati
Attaccante ricevitore, classe ’89, nelle scorse stagioni ha ricoperto i ruoli di centrale prima e di opposto poi, con un’evoluzione tecnica che la porta ad essere la nuova sfida per lo staff valdardese per diventare un attaccante di valore.

Beatrice Cabrini
Palleggiatore, classe ‘92, è un prodotto del vivaio valdardese dopo una stagione nella serie C Ardavolley di Cadeo, arriva nella rosa della Pavidea per fare esperienza in un campionato nazionale.

Marta Ghisolfi
Attaccante ricevitore, classe ’94, proviene dall’under 16 regionale della Rebecchi Rivergaro, arriva alla Pavidea per completare il suo percorso di crescita. Ha tutte le carte in regola per essere il giocatore del futuro.

Valentina Guccione
Centrale, classe ‘87, neo acquisto proveniente dal Costaverde Cefalù,nonostante la giovane età vanta esperienze sia in B2 che in B1. Oltre alle qualità tecniche, di lei si apprezza la grande grinta che sarà un’arma in più per questa Pavidea.

Ada Magno
Attaccante ricevitore, classe ’84, arriva alla Pavidea Fiorenzuola dal Grande Migliore Palermo, formazione con la quale ha vinto l’ultimo campionato di serie B2. Giocatrice volenterosa e di carattere, dovrà dare equilibrio al reparto attaccanti delle rossoblu.

Virginia Poggi
Libero, classe ’95, dopo le giovanili con la Rebecchi Rivergaro è approdata a Crema dove ha vinto nell’ordine i campionati di serie B2 e di serie B1. Per proseguire il suo percorso di crescita ha scelto
quest’anno di vestire la maglia della Pavidea.

Beatrice Vespari
Libero, classe ‘93, è una giovane atleta cresciuta nel vivaio Ardavolley, lo scorso anno era il libero della serie
C Ardavolley di Cadeo. Affronta per la prima volta un campionato nazionale che le darà certamente la possibilità di imparare e migliorare.

domenica 17 ottobre 2010

Pavidea - Easy Volley Desio MB 3-2

Inizia positivamente il campionato della Pavidea, che all’esordio stagionale nel campionato di serie B2, supera sul campo di casa del PalaMagni di Fiorenzuola il Volley Desio per 3-2.
E’ stata una gara dai due volti per entrambe le formazioni che hanno alternato buoni spunti di gioco, caratterizzati da grinta, difesa e buone soluzioni in attacco, a momenti di pausa con errori, talvolta anche banali.

La Pavidea, scesa in campo con l’annunciata formazione, parte timorosa in attacco e fatica a mettere palla a terra. Nonostante tutto però riesce a giocare punto a punto con le avversarie, arrivando al primo time out tecnico avanti 8-6. Sull’11 pari però Ronchetti e compagne hanno un passaggio a vuoto con errori sia in attacco che in difesa, e consentono alle ospiti di staccarsi (12-16). Mazzola inserisce Magno (all’esordio ufficiale in maglia rossoblu) per Brigati per dare equilibrio alla seconda linea. La Pavidea prova a rientrare con gli attacchi di Amasanti, e grazie ad un sensibile miglioramento della correlazione muro-difesa. Desio però è ormai troppo lontano e si aggiudica il parziale 25-21.

Nel secondo set la Pavidea rientra in campo più decisa, lotta maggiormente, non concedendo quei pericolosi momenti di pausa che consentano alle ospiti di avvantaggiarsi. Il set si gioca punto a punto, e solo nel finale la Pavidea dimostra di essere più lucida e approfitta degli errori concessi dal Desio per chiudere 25-23 pareggiando il conto dei set.

Il muro valdardese cresce in avvio di terzo parziale e le due squadre viaggiano ancora a braccetto fino al 10-10. Fiorenzuola però spegne la luce e smette completamente di lottare, concedendo campo agli attacchi avversari. Un parziale da dimenticare per la Pavidea, chiuso con un pesante 14-25.

La rinnovata Pavidea dimostra di avere già il carattere per non abbattersi dopo un parziale negativo e di tornare in campo decisa per recuperare lo svantaggio di 2 set a 1. La quarta frazione è, a parti invertite la copia della terza, con la Pavidea a dettare il ritmo e imporre il proprio gioco ad un avversario che rimane in partita fino al 10 pari, quando gli attacchi di Amasanti e Brigati e i muri di Guccione e Albertini portano la Pavidea avanti 19-12. Le ragazze di coach Mazzola tengono il cambio palla e chiudono il parziale 25-17.

La Pavidea riparte nel quinto e decisivo set come aveva chiuso il quarto, decisa e concentrata, e si porta subito avanti 7-3. Desio però non molla e prova a rientrare avvicinandosi alle valdardesi fino all’8-6 del cambio campo. Cavallaro e compagne restano tranquille, non si fanno sorprendere dal break delle avversarie, e con pazienza ricominciano a difendere e contrattaccare con efficacia, chiudendo 15-11 e aggiudicandosi meritatamente la gara di apertura del campionato.

Pavidea- Easy volley Desio 3-2 (21-25/25-23/14-25/25-17/15-11)

Ronchetti, Amasanti, Cavallaro, Brigati, Albertini, Guccione, Poggi (L), Ghisolfi, Magno, Cabrini, Vespari.

giovedì 14 ottobre 2010

Pavidea - Easy Volley Desio MB

Il campionato della Pavidea è ai nastri di partenza e la prima giornata vedrà l’esordio stagionale della formazione valdardese sul campo di casa del PalaMagni di Fiorenzuola (inizio ore 20,30) contro le lombarde del Volley Desio.
La Pavidea è inserita in questa stagione nel girone B della serie B2 e conosce solo alcune delle formazioni che incontrerà giornata dopo giornata. Il Desio è sicuramente una delle compagini che si sono nascoste di più in questo precampionato: niente Coppa Italia, poche amichevoli, insomma Ronchetti e compagne dovranno essere brave a studiare rapidamente le avversarie durante la gara, in modo di scoprirne punti di forza e punti deboli da sfruttare a proprio vantaggio.
Al di là dell’avversario la Pavidea dovrà giocare con intensità e continuità. Sia nella gare di Coppa Italia che nelle amichevoli disputate le atlete rossoblu hanno avuto ottime partenze vanificate da pause nel finale dei parziali. La squadra valdardese è un cantiere aperto, le ragazze hanno indiscutibili doti tecniche, e solo nel seguito del campionato potranno acquisire maggiore esperienza, eliminando quei black out che hanno segnato negativamente le gare disputate ad inizio stagione.
Per coach Mazzola la preparazione della gara di sabato è stata un percorso ad ostacoli, non solo per la scarsità di informazioni sulle avversarie da affrontare: Poggi e Albertini hanno dato forfait nella prima parte della settimana fermate dall’influenza, mentre Ghisolfi, che pure si è allenata regolarmente, lamenta un dolore per una tendinite ad un gomito.
La formazione che scenderà in campo dovrebbe vedere Ronchetti in regia con Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Pogi libero. A disposizione del tecnico rossoblu Cabrini, Ghisolfi, Magno e Vespari.

mercoledì 13 ottobre 2010

Brigati Chiara


Attaccante ricevitore, classe ’89, nelle scorse stagioni ha ricoperto i ruoli di centrale prima e di opposto poi, con un’evoluzione tecnica che la porta ad essere la nuova sfida per lo staff valdardese per diventare un attaccante di valore.

2010/2011Pavidea FiorenzuolaB2
2009/2010PavideaTal FiorenzuolaB2
2008/2009PavideaTal FiorenzuolaB2
2007/2008PavideaTal FiorenzuolaC

Albertini Rossella


Centrale, classe ’88, è alla Pavidea dalla scorsa stagione. Dopo i miglioramenti e l’impegno dimostrati l’anno passato, ha ora la possibilità di giocare con continuità.

2010/2011Pavidea FiorenzuolaB2
2009/2010PavideaTal FiorenzuolaB2
2008/2009RivergaroC
2007/2008RivergaroC

Cabrini Beatrice


Palleggiatore, classe ‘92, è un prodotto del vivaio valdardese dopo una stagione nella serie C Ardavolley di Cadeo, arriva nella rosa della Pavidea per fare esperienza in un campionato nazionale.

2010/2011Pavidea FiorenzuolaB2
2009/2010CadeoC
2008/2009CarpanetoI div
2007/2008

Vespari Beatrice


Libero, classe ‘93, è una giovane atleta cresciuta nel vivaio Ardavolley, lo scorso anno era il libero della serie
C Ardavolley di Cadeo. Affronta per la prima volta un campionato nazionale che le darà certamente la possibilità di imparare e migliorare.

2010/2011Pavidea FiorenzuolaB2
2009/2010CadeoC
2008/2009
2007/2008

Ronchetti Vera


Palleggiatore, classe ’81, è co-capitano della Pavidea. E’ un simbolo della Pallavolo Fiorenzuola, società in cui è cresciuta e di cui è divenuta atleta di spicco. Esempio per tutte le atlete per applicazione ed esperienza.

2010/2011Pavidea FiorenzuolaB2
2009/2010PavideaTal FiorenzuolaB2
2008/2009PavideaTal FiorenzuolaB2
2007/2008PavideaTal FiorenzuolaC

Guglielmetti Claudia

Centrale di grande esperienza, è alla Pavidea dalla stagione 2009/2010. Sicuramente uno dei migliori centrali degli ultimi campionati di serie B2, è uno dei punti di riferimento della Pavidea, capace di garantire qualità sia a muro che in attacco.

2010/2011Pavidea FiorenzuolaB2
2009/2010PavideaTal FiorenzuolaB2
2008/2009Pall. Rosa CasalmaggioreB2
2007/2008Canottieri OnginaC

SERIE B2



N.CognomeNomeRuoloAnnoAltezza
1GuglielmettiClaudiaC1977181
3RonchettiVeraP1981168
4VespariBeatriceL1993155
5AmasantiLorenaO1991178
7PoggiVirginiaL1995162
8CabriniBeatriceP1992170
9CavallaroSaraS1981178
10AlbertiniRossellaC1988180
11VerganiBenedettaS1996176
13GhisolfiMartaS1994180
14GuccioneValentinaC1987180
16MagnoAdaS1984177


I AllenatoreMazzolaEnrico
II AllenatoreTagliaferriDavide
Preparatore Atl.MarocchiDavide
MassaggiatoreBarrileTonino

martedì 5 ottobre 2010

Arriva Ada Magno, volto nuovo per completare la rosa della Pavidea

La rosa numericamente ristretta della Pavidea Pallavolo Fiorenzuola preoccupava non poco lo staff tecnico delle valdardesi ed ecco quindi che a rinforzare l’organico arriva Ada Magno, attaccante proveniente dal Grande Migliore Palermo, formazione con cui lo scorso anno ha vinto il girone H della serie B2, conquistando l'accesso diretto alla serie B1.

Curiosamente Ada, che frequenterà la facoltà di biologia all’università di Parma, è trapanese come Valentina Guccione, centrale giunto in valdarda alla fine di agosto.

Enrico Mazzola, tecnico della Pavidea Pallavolo Fiorenzuola, che l’ha potuta valutare nelle prime sedute di allenamento con la squadra la descrive come una schiacciatrice ricevitrice di buon livello determinata e con una forte personalità che certo saprà farsi valere quando sarà chiamata in causa.

Ada Magno, che ha trascorsi recenti anche in categoria superiore con Aprilia, si è subito ambientata con il gruppo, anche grazie alla presenza della conterranea, e si è dichiarata felice dell’accordo raggiunto con la Pavidea Pallavolo Fiorenzuola assicurando di volersi presto mettere alla pari con le compagne nella preparazione per farsi quindi trovare pronta per il 16 ottobre, quando inizierà il campionato.