giovedì 23 settembre 2010

Coppa Italia: Pavidea - Pall. Volta Mantovana 3-2

Sorride finalmente la rinnovata Pavidea che nell’ultima gara della prima fase della Coppa Italia 2010/2011 si impone al PalaMagni di Fiorenzuola sulla Pallavolo Volta Mantovana con il punteggio di 3-2. I segnali di miglioramento che si erano gradualmente visti nelle gare precedenti sul piano individuale ieri hanno portato la Pavidea ad un’ulteriore passo avanti con un progresso sul piano del gioco collettivo.
La palleggiatrice rossoblu Ronchetti stringe i denti e, pur influenzata, scende regolarmente in campo; al suo fianco Mazzola schiera la consueta formazione, con l’unica eccezione rispetto alle anticipazioni della vigilia, di Ghisolfi inserita dall’inizio per Brigati.
La partenza delle valdardesi davanti al pubblico di casa è subito aggressiva, e un’Amasanti in grande spolvero trascina le compagne sull’ 8-3 per il primo time out tecnico. Un calo di concentrazione in casa Pavidea però segna un peggioramento della ricezione e una conseguente difficoltà a costruire azioni efficaci, Volta ne approfitta e aggancia le padrone di casa sul 14 pari ma è ancora Amasanti che concede il minimo vantaggio per le rossoblu al secondo tempo di sospensione. Si gioca punto a punto ma un nuovo passaggio a vuoto nella ricezione di Cavallaro e compagne consente alle ospiti di mettere il break per il 18-22. Le ragazze di coach Mazzola provano a restare in partita ma le voltesi capitalizzano ogni errore delle avversarie e chiudono il parziale 22-25.
Viaggiano ancora a braccetto le due formazioni in avvio di seconda frazione, ma è la Pavidea che prova l’allungo. Poggi cresce in difesa mentre Cavallaro e Amasanti chiudono azioni importanti in attacco, portando la formazione di casa sull’ 8-5 e quindi sul 16-9 ai time out tecnici. La Pavidea gioca tranquilla e finalmente concentrata, mantenendo una buona intensità. Ronchetti riesce a far girare al meglio le proprie attaccanti consentendo alle valdardesi di chiudere il parziale con un perentorio 25-15 che riporta le due formazioni in parità.
Sulla scia del secondo set la Pavidea riparte bene anche nella successiva frazione di gioco, Volta recupera immediatamente l’iniziale svantaggio e, grazie anche a due grossolani errori arbitrali, si portano a condurre 5-8. Ronchetti e compagne recuperano la necessaria attenzione, agganciano le ospiti a quota 8, ma sono sempre le lombarde che siglano il +1 al secondo tempo di sospensione. Il parziale è molto equilibrato, gli scambi diventano più lunghi e la gara diventa molto avvincente. Volta prova ad allungare portandosi in vantaggio di due punti ma Cavallaro e Guccione tengono agganciate le valdardesi. Mazzola spende il secondo time out discrezionale sul +2 che regala il set ball a Volta ma non riesce a spezzare il ritmo della formazione lombarda che chiude 22-25.
La Pavidea ricomincia con Brigati per Ghisolfi, mentre l’equilibrio che aveva segnato il parziale precedente contraddistingue anche l’avvio della quarta frazione di gioco. Cavallaro e compagne conducono 8-6 al primo time out tecnico e con ottime difese allungano 11-8 e 16-12. Le ospiti non mollano e agganciano le rossoblu a quota 17. I muri di una Albertini in crescita e gli attacchi di Amasanti portano le padrone di casa avanti 23-17. Le ospiti provano ad avvicinarsi, ma ancora Amasanti che chiude positivamente con un difficile attacco una lunga azione riporta le avversarie a distanza e concede il set ball alla Pavidea sul 24-22. Una netta invasione fischiata alle ospiti regala il parziale alla Pavidea ma un incredibile cambio di decisione degli arbitri, con le ragazze di Mazzola che convinte della vittoria del parziale sono già avviate verso la panchina, permette a Volta di riportarsi in parità sfruttando l’evidente calo di concentrazione delle padrone di casa. Le giovani atlete della Pavidea però non sprecano il set ben giocato e chiudono, per la seconda volta, il parziale sul 26-24.
Anche il quinto e decisivo set si gioca su un grande equilibrio, con la Pavidea che spezza l’inerzia e cambia campo in vantaggio 8-5. E’ ancora Amasanti che porta la Pavidea avanti 10-6 e quindi 12-8. Ronchetti e socie non riescono a chiudere il parziale, mentre Volta prova a tornare in parità. Mazzola spende il secondo time out discrezionale sul 14 pari ma le due formazioni viaggiano punto a punto fino al 20 pari quando un attacco e successivamente un’ace di Brigati regalano la prima gioia della stagione alla Pavidea.

Pavidea- Pall. Volta Mantovana 3-2 (19-25/25-15/22-25/26-24/22-20)

Ronchetti, Amasanti, Cavallaro, Ghisolfi, Albertini, Guccione, Poggi (L), Brigati, Cabrini, Vespari.

mercoledì 22 settembre 2010

Coppa Italia: Pavidea - Pall. Volta Mantovana

La Pavidea affronterà questa sera al PalaMagni (inizio ore 21) la Pallavolo Volta Mantovana nell'ultima giornata del girone preliminare della Coppa Italia 2010/2011 a cui la società valdardese si è iscritta per consentire alle proprie atlete di fare esperienza creando i necessari automatismi di gioco in vista del campionato che prenderà il via il 16 ottobre.
Ancora a secco di vittorie la Pavidea cercherà di dare continuità ai positivi segnali sul piano del gioco che sono arrivati nella gara contro Cerea sabato sera. Le ragazze di coach Mazzola hanno lottato alla pari per almeno due set con la formazione veneta ma hanno ceduto nel finale dei parziali a causa di errori dovuti all'inesperienza. Le rossoblu non hanno ancora la continuità nel gioco e nella concentrazione, situazione assolutamente naturale per chi affronta la responsabilità di un campionato da protagonista per la prima volta su un palcoscenico importante come la serie B, e per un gruppo molto rinnovato che sta ancora ricercando i propri equilibri. Solo accumulando set giocati insieme le atlete della Pavidea potranno migliorare questi aspetti e dunque anche la gara di stasera sarà un banco di prova importante.
Purtroppo ancora una volta il tecnico valdardese dovrà fare i conti con alcuni problemi fisici che limitano l'impiego di una rosa già di per se ridotta: il palleggiatore Ronchetti infatti è in forte dubbio per un attacco influenzale. In caso di forfait la formazione rossoblu sarà guidata da Cabrini in cabina di regia con Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero.

domenica 19 settembre 2010

Coppa Italia: Pall. Isuzu Cerea VR - Pavidea 3-0

Nonostante il punteggio condanni la Pavidea anche nella prima gara di ritorno del girone di Coppa Italia, contro le venete del Cerea le valdardesi hanno giocato alla pari per almeno due set, alzando bandiera bianca solo nel finale.

Inizia bene la Pavidea in difesa, anche se nelle azioni lunghe le rossoblu non concretizzano il lavoro svolto e si trovano sotto 8-3 al primo time out tecnico. Ronchetti e compagne provano a rialzarsi e agganciano un Cerea divenuto più falloso a quota 15. Si gioca punto a punto, e la Pavidea vede il primo vantaggio nel set sul 18-19. Finalmente la Pavidea gioca alla pari con le avversarie, lotta punto a punto, ma nel finale disattenzione ed inesperienza permettono a Cerea di mettere il break per la vittoria del parziale.

Nella seconda frazione di gioco la Pavidea parte con grinta, ordinata e attenta a muro e con un servizio tatticamente preciso stacca le padrone di casa per il 5-8 del primo tempo di sospensione tecnica. Zampieri prende per mano Cerea e con un parziale di 6-1 le veronesi recuperano lo svantaggio e si portano a condurre il set 11-9. Le ragazze di Mazzola lottano punto a punto nelle fasi centrali del parziale ma è Cerea che conduce 16-14 al secondo time out tecnico. Lotta la Pavidea, aggancia le avversarie a quota 17, ma sempre Zampieri per Cerea firma tre palloni per il break del 20-17. Le valdardesi sono ancora una volta troppo fallose nel finale del set e concedono alle padrone di casa di chiudere 25-19.

Nel terzo parziale la Pavidea appare più stanca e non riesce a partire bene come nelle frazioni precedenti. Sul 7-4 Mazzola da respiro a Brigati inserendo Ghisolfi. Cerea continua a condurre e allunga 16-10 al secondo time out tecnico. Il tecnico lodigiano chiude il cambio Ghisolfi – Brigati e chiede una reazione alla propria squadra. Cavallaro suona la carica in attacco, seguita da Amasanti e Albertini a muro, ma Cerea è ormai troppo lontana e chiude 25-17 per il 3-0 finale.


Pall. Isuzu Cerea VR - Pavidea 3-0 (25-21/25-19/25-17)

Ronchetti, Amasanti, Cavallaro, Brigati, Albertini, Guccione, Poggi (L), Ghisolfi, Cabrini, Vespari.

venerdì 17 settembre 2010

Coppa Italia: Pall. Isuzu Cerea VR - Pavidea

Inizia il girone di ritorno della Coppa Italia di serie B femminile per la Pavidea che domani (inizio ore 21) affronterà a Cerea la Pallavolo Isuzu.
Per le ragazze di Mazzola si tratterà di provare a fare un passo in avanti sul piano dell’affiatamento: i numerosi nuovi innesti e i cambi di ruolo hanno infatti portato ad un nuovo assetto di gioco in cui le rossoblu devono ancora trovare i riferimenti.

Certo la rosa ristretta sta condizionando il lavoro in palestra di Ronchetti e compagne, e la società valdardese si sta muovendo per completare la squadra con l’inserimento di un centrale e di un’attaccante di palla alta in modo da consentire al tecnico e alle ragazze della Pavidea di potersi allenare al meglio.

La Pallavolo Cerea è apparsa nella gara di andata formazione sicuramente più esperta delle valdardesi e per la Pavidea l’obiettivo sarà di giocare con più continuità per esprimersi alla pari per l’intera durata dei set e non solo nelle fasi iniziali.

In settimana Cavallaro è stata ancora limitata da una infiammazione alla spalla che la aveva tenuta ferma nella gara di domenica a Volta. L’attaccante rossoblu proverà fino all’ultimo ad essere della partita, e solo prima della gara Mazzola deciderà o meno il suo impiego. Come già accaduto nell’ultima gara, Ghisolfi sarà pronta all’eventuale sostituzione nel caso in cui Cavallaro dovesse alzare bandiera bianca.

Il sette iniziale con cui la Pavidea scenderà in campo a Cerea dovrebbe vedere Ronchetti al palleggio con Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro (o Ghisolfi) e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero. A disposizione di Mazzola anche il secondo palleggiatore Cabrini e il secondo libero Vespari.

domenica 12 settembre 2010

Coppa Italia: Pall.Volta Mantovana MN - Pavidea 3-0

Non si rialza la Pavidea, ancora troppo inesperta, in questa Coppa Italia. Le rossoblu giocano troppo a sprazzi, alternando ottime giocate ad errori banali, dovuti all’inesperienza di una squadra giovane e alla affinità ancora da costruire tra le proprie atlete.
Ancora una volta coach Mazzola non può sfruttare a pieno la già non abbondante rosa a sua disposizione: Cavallaro, alle prese con una infiammazione alla spalla, rimane precauzionalmente a riposo, cedendo il posto alla giovane Ghisolfi. Tra le rossoblu rientra fortunatamente Amasanti dopo il risentimento muscolare patito nel riscaldamento della prima partita di coppa mercoledì.
La gara si apre con le due formazioni che viaggiano a braccetto fino al 5-5, quando un calo nella ricezione valdardese consente alle padrone di casa di arrivare in vantaggio 8-5 al primo time out tecnico. La Pavidea fatica a riprendersi, la fase di cambio palla diventa fallosa e non consente a Ronchetti e socie di andare a riprendere le avversarie che si aggiudicano il parziale 25-18.
Parte male la Pavidea nella seconda frazione di gioco, subendo un parziale di 6-0 che di fatto compromette il resto del set. Le ragazze di coach Mazzola provano ad avvicinarsi, arrivano a ridurre il gap dalle padrone di casa a 3 lunghezze (14-11) grazie ad un miglioramento nella correlazione muro-difesa. Le voltesi però non vogliono rischiare e si riportano a distanza di sicurezza, mettendo una gap incolmabile tra se e la Pavidea che cede 25-18.
Le giovani atlete rossoblu provano a reagire e tengono testa in avvio di terzo parziale alle avversarie che però nelle fasi centrali della frazione di gioco firmano un parziale di 7-1 per il 12-6 di metà set. Volta amministra il vantaggio e chiude 25-20 per il 3-0 finale.


Pall. Volta Mantovana MN - Pavidea 3-0 (25-18/25-18/25-20)

Ronchetti, Amasanti, Ghisolfi, Brigati, Albertini, Guccione, Poggi (L), Cabrini, Vespari, Cavallaro.

sabato 11 settembre 2010

Coppa Italia: Pall. Volta Mantovana MN - Pavidea

Secondo impegno di Coppa Italia per la Pavidea che domenica (inizio ore 18) sarà in trasferta sul campo della Pallavolo Volta Mantovana.

Le voltesi, che saranno prossime avversarie della Pavidea anche nel campionato che partirà il 16 ottobre, ritornano in serie B dopo quattro stagioni in serie A2. Al termine della passata stagione, nonostante un ottimo piazzamento, con la conquista de play off, la società lombarda ha deciso di rinunciare alla massima serie e ripartire dalla B2.
La rosa è stata quindi rinnovata ed è ora costituita da un mix di atlete con esperienza di serie B e di giovani provenienti dalla seconda squadra di serie D.

La Pavidea, che cercherà di macinare gioco per consentire alle proprie atlete di conoscersi sempre meglio ed affinare quegli automatismi che in vista del campionato saranno fondamentali, arriva a questa sfida con alcuni problemi fisici. Rientrato l’allarme per Amasanti che si era fermata per un fastidio muscolare nel pre partita della gara casalinga di mercoledì contro Cerea, ora coach Mazzola deve fare i conti con le non perfette condizioni di Cavallaro. Il capitano della gara odierna infatti ha un problema alla spalla destra che la pone in forte dubbio per la sfida contro il Volta Mantovana; in caso di forfait è pronta Marta Ghisolfi che già mercoledì ha ben sostituito Amasanti.

Il tecnico valdardese completerà lo schieramento iniziale con Ronchetti in regia e Amasanti sulla sua diagonale, in banda oltre al ballottaggio Cavallaro-Ghisolfi ci sarà Brigati, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero.

giovedì 9 settembre 2010

Coppa Italia: Pavidea - Pall. Isuzu Cerea VR 1-3

Esordio casalingo amaro per la Pavidea che si deve arrendere alla Pallavolo Isuzu Cerea nella prima gara di Coppa Italia 2010/2011. Contro una formazione fisicamente dotata Ronchetti e compagne hanno pagato forse la naturale mancanza di automatismi di una formazione profondamente rinnovata e che ha bisogno di tempo e di allenamento per consentire alle proprie atlete di imparare a conoscersi.
Mazzola deve subito fare i conti con l’infortunio di Amasanti che nelle fasi di riscaldamento denuncia un problema muscolare e si deve fermare, lasciando il posto alla giovanissima Ghisolfi (positivo il suo primo contatto con la serie B).
La Pavidea parte subito forte, forse sorprendendo un po le avversarie, si porta avanti e conduce la frazione di gioco fino al 12-9. La fase di cambio palla valdardese però inizia a calare, le veronesi ne approfittano e passano a condurre 16-12 al secondo time-out tecnico. Le rossoblu provano a reagire ma non riescono a colmare la distanza che le separa dalle avversarie e cedono il parziale con il punteggio di 19-25.
Anche nel secondo set la Pavidea parte bene, mette la testa avanti di un paio di punti e riesce a mantenere il vantaggio fino al 16-14. Numerose imprecisioni in entrambe i campi fanno viaggiare le due formazioni a braccetto, finchè le valdardesi si impongono 28-26.
Pareggiato il conto dei set la Pavidea inizia a sentire la stanchezza e non riesce a riproporre la buona partenza delle prime due frazioni di gioco. Le ospiti guidano il punteggio e sul 12-21 Mazzola inserisce le giovanissime Vespari e Cabrini (positivo anche il loro esordio). Verona è ormai troppo lontano, vince il set 25-13 e si porta sul 2-1.
Nella quarta frazione di gioco le valdardesi sembrano aver smarrito anche la concentrazione e con le gambe pesanti a causa della preparazione si trovano sotto 4-11. Mazzola cambia Ronchetti con Cabrini, la Pavidea prova a rialzarsi e riduce il gap portandosi 16-12 alla seconda interruzione tecnica. Rientra Ronchetti nelle file rossoblu, si va 19-24, ma la Pavidea non si arrende e con grande generosità prova fino all’ultimo a riaprire la gara per arrivare al tie-break. La formazione di casa si porta 23-24 ma non riesce a contrastare l’ultimo attacco ospite che consegna la vittoria al Cerea.


Pavidea – Pall. Isuzu Cerea 1-3 (19-25/28-26/13-25/23-25)

Ronchetti, Ghisolfi, Cavallaro, Brigati, Albertini, Guccione, Poggi (L), Cabrini, Vespari, Amasanti.

martedì 7 settembre 2010

Primo impegno ufficiale per la Pavidea 2010-2011

Mancata letteralmente per un punto la promozione in B1 la Pavidea – ASD Pallavolo Fiorenzuola riparte per la nuova stagione affrontando domani al PalaMagni di Fiorenzuola (inizio ore 21) il primo impegno ufficiale, la gara interna di Coppa Italia contro la Pallavolo Isuzu Cerea VR.
La Pavidea è inserita nel girone 3 di coppa Italia insieme, oltre che alla Pallavolo Cerea, alla Pallavolo Volta Mantovana, che sarà avversaria delle rossoblu anche in campionato.
La Pallavolo Cerea, retrocessa dalla B1 la scorsa stagione, ha rinnovato più di metà della propria rosa, formando un gruppo di atlete giovani ma con una buona esperienza di categoria, su cui spicca l’individualità della riconfermata Zampieri, atleta di spessore con un passato nella massima serie.
Anche la Pavidea ha cambiato profondamente il proprio organico dalla scorsa stagione, varando un progetto che contempli la possibilità di disputare un campionato di B2 di buon livello e la volontà di valorizzare le potenzialità di ragazze di giovane età.

Rispetto alla stagione scorsa alcune ragazze quali Valentina Prazzoli (ora in forza al Monticelli) e Anastasia Alletti (Team 03) sono state lasciate libere per una scelta dello staff tecnico; Gloria Corradi e Corinna Poggi hanno deciso di non proseguire l’attività pallavolistica, mentre Alessia Testa, desiderando misurarsi in un campionato di B1, probabilmente disputerà la prossima stagione con i colori della Volley Reggio 1952, e Alice Scapuzzi si è accasata in B2 alla Riso Scotti Pavia dove avrà la possibilità di giocare con più continuità.

In casa rossoblu le riconfermate Vera Ronchetti (palleggiatore), Sara Cavallaro (banda), Rossella Albertini (centrale), Lorena Amasanti (opposto) e Chiara Brigati (banda) saranno affiancate dalle nuove arrivate Virginia Poggi (sorella minore di Corinna, anche lei nel ruolo di libero), Marta Ghisolfi (banda), Valentina Guccione (centrale), Beatrice Vespari (libero) e Beatrice Cabrini (palleggiatore).

Lo staff tecnico viene riconfermato in toto con Claudio Murelli (direttore tecnico), Enrico Mazzola (1° allenatore) e Davide Marocchi (preparatore atletico). Volto nuovo sulla panchina della Pavidea sarà lo scoutman Davide Tagliaferri. Lo staff medico vede invece la conferma di Tonino Barrile (massaggiatore) e dei fisioterapisti della società Gianluca Grilli e Nicola Sartori.

Mazzola, che avrà a disposizione tutta la rosa per la gara con Cerea, dovrebbe schierare in avvio Ronchetti al palleggio con Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero.

domenica 5 settembre 2010

Un secondo giovane libero per la Pavidea

Un’altra giovanissima atleta viene chiamata a far parte dell’organico della Pavidea – Pallavolo Fiorenzuola: è Beatrice Vespari.

Antonella Menta, dirigente della società valdardese, spiega che Beatrice, in arte “Polly” è cresciuta nelle giovanili del Lugagnano, ha poi giocato con l’under 16 dell’Ardavolley e lo scorso anno era a Cadeo, in serie C dove si è guadagnata il posto di libero titolare.

Polly, - concluede Antonella Menta – viene a fare esperienza nella squadra di B2 e siamo sicuri che con la guida di Enrico Mazzola possa migliorare notevolmente e diventare un aiuto per la squadra in caso di bisogno".