domenica 24 gennaio 2010

PavideaTal vs ProPatria Milano 3-1

Primo sorriso del 2010 per la PavideaTal che di fronte al pubblico amico del PalaMagni di Fiorenzuola, sconfigge per 3-1 la Pro Patria Milano. Primi tre punti di gennaio per le valdardesi che mantenengono saldamente il secondo posto in classifica a tre punti dal Bresso vittorioso per 3-0 nello scontro diretto con Mondovì che ora risulta quarto a 4 lunghezze dalla PavideaTal.
Quello che conforta di più però in casa PavideaTal è il miglioramento in determinate situazioni di gioco che nelle ultime settimane erano in evidente involuzione. La ricezione e il servizio, ad esempio, sono stati due fondamentali su cui il tecnico Mazzola ha molto lavorato in settimana, e su cui le atlete stesse si sono impegnate a fondo per tornare ad esprimersi sui livelli di qualche tempo fa, e contro la Pro Patria sono stati entrambi positivi.
La ricezione precisa ha permesso al palleggiatore Ronchetti di sfruttare al meglio i centrali anche per smarcare le attaccanti laterali, mentre la battuta ficcante ha aiutato il muro e la difesa, rendendo più prevedibili gli attacchi ospiti.
Questo non significa certo che la PavideaTal ha avuto la vita facile contro le milanesi: l'avvio di gara vede le due formazioni viaggiare a braccetto, con Cavallaro e compagne che cercano di scrollarsi di dosso la tensione per le ultime prestazioni negative e cercano di esprimere il loro miglior gioco. La gara non decolla, le avversarie difendono con tenacia e costringono la formazione di casa a contrattaccare più volte per ottenere il punto: con attacchi forzati la PavideaTal regala molti punti alle avversarie che rimangono sempre in scia e solo nel finale le padrone di casa riescono a mettere il break decisivo per aggiudicarsi il primo set.
La seconda frazione di gioco vede la PavideaTal partire al rallentatore per riprendersi subito, grazie all'ottima intesa tra Ronchetti e Guglielmetti che in settimana hanno lavorato tanto per ritrovare i tempi giusti sull'attacco della palla fast.
Mazzola inserisce Alletti per Prazzoli e la giovane attaccante rossoblu risponde positivamente.
La battuta della formazione di casa cresce e con lei il muro e la difesa, che recupera palloni importanti e consente a Ronchetti di sfruttare l'ottima vena di Amasanti, che con un turno di servizio favorevole pone il sigillo alla vittoria del set.
Nel terzo parziale Mazzola da fiducia ad Alletti che rientra in campo dall'inizio. La PavideaTal, avanti 2-0 nel conto dei set, si rilassa, rallenta il gioco e commette parecchi errori, sprecando la possibilità di chiudere la gara: pur con gli ottimi attacchi di Amasanti e Guglielmetti e i muri della stessa centrale rossoblu, la formazione di casa non riesce a recuperare lo svantaggio sulle milanesi che rimangono sempre avanti, prima 16-11 e poi 20-14. Mazzola prova ad inserire Prazzoli per Cavallaro e Brigati per Amasanti ma la rimonta non si concretizza e le ospiti riaprono la partita aggiudicandosi il set.
La quarta frazione di gioco però vede la PavideaTal rientrare in campo decisa e sicura, come da qualche tempo non accadeva, e con Guglielmetti e Amasanti sugli scudi imprime l'accelerazione necessaria per staccare le milanesi, ormai incapaci di reagire. Cavallaro e compagne chiudono set e partita a proprio favore, potendo meritatamente festeggiare i primi tre punti del nuovo anno.
La prossima settimana il campionato osserva un turno di riposo e riprenderà sabato 6 febbraio con la PavideaTal impegnata ancora in casa contro la Pallavolo Rondò Muggiò.

PavideaTal vs ProPatria Milano 3-1
26/24 25/14 19/25 25/14
Ronchetti, Amasanti, Cavallaro, Prazzoli, Corradi, Guglielmetti, Testa (L), Alletti, Scapuzzi, Albertini, Brigati, Poggi.

venerdì 22 gennaio 2010

PavideaTal - Pro Patria MI

Per la prima volta nel 2010 la PavideaTal si ritroverà a giocare davanti al pubblico amico del PalaMagni di Fiorenzuola (inizio ore 20,30) dove affronterà la ProPatria Milano, alla ricerca dei primi punti del nuovo anno.
Dopo le due trasferte in terra piemontese, rispettivamente a Vercelli e ad Alessandria, in cui sono maturate due sconfitte per 3-1, le ragazze di coach Mazzola vogliono tornare a muovere la classifica, per recuperare un po di quella fiducia che i risultati delle ultime settimane hanno minato.
Certamente la Pro Patria non è l'avversario morbido che può facilitare le cose alla PavideaTal: è una formazione forte fisicamente, con un muro alto che già all'andata mise in difficoltà gli attaccanti valdardesi e con un servizio veloce e ficcante. Inoltre le milanesi stanno attraversando un ottimo momento di forma, come dimostrano gli ultimi positivi risultati, sia prima della sosta che alla ripresa del campionato.
Ronchetti e compagne però dovranno concentrarsi molto sul proprio campo, perchè solo giocando da PavideaTal potranno recuperare la convinzione e la determinazione per risolvere quelle situazioni di gioco che in questo momento risultano meno fluide rispetto al periodo pre-natalizio.
In questo senso già ad Alessandria si sono visti dei segnali positivi rispetto a Vercelli, anche se solo a tratti, e questo non ha consentito alle rossoblu di finalizzare il gioco costruito. Sabato, al di là appunto del valore delle avversarie, la PavideaTal dovrà dare continuità ai progressi dimostrati nell'ultima settimane, esprimendosi con grinta e decisione, per poter giocare con più lucidità anche nei momenti delicati della gara.
Non ci sono problemi di formazione per Mazzola dato che l'unica acciaccata, il palleggiatore Ronchetti, che da un paio di settimane accusa un dolore al piede, stringerà i denti e anche domani guiderà le rossoblu. Al suo fianco il tecnico valdardese dovrebbe schierare in avvio Amasanti opposta, Cavallaro e Prazzoli in banda, Corradi e Guglielmetti al centro con Testa libero.

sabato 16 gennaio 2010

Euromat Alessandria vs PavideaTal 3-1

Non si sblocca la PavideaTal che in questo 2010 subisce la seconda sconfitta consecutiva contro Alessandria e come già accaduto sabato scorso contro Vercelli torna dalla trasferta in terra piemontese senza aver raccolto nemmeno un punto.
Ma se sabato scorso la PavideaTal era parsa troppo tenera con le avversarie, contro Alessandria Cavallaro e compagne hanno dimostrato più grinta e determinazione. Purtroppo manca in tanti frangenti l'aggressività nell'affrontare determinate situazioni di gioco.
Scesa in campo con il consueto sestetto, formato da Ronchetti in regia e Amasanti opposta, Cavallaro e Prazzoli in banda, Corradi e Guglielmetti al centro con Testsa libero, la formazione rossoblu gioca alla pari con le padrone di casa anche se il gioco fatica a decollare. La ricezione poco precisa costringe il palleggiatore Ronchetti agli straordinari, precludendo il gioco al centro. Le padrone di casa mostrano una difesa molto brillante e soprattuto un atteggiamento difensivo aggressivo che permette loro di trovare fortuna su interventi rocamboleschi. Alessandria guadagna un break di due punti sul 16-14 che le valdardesi non riescono a colmare cedendo il set alle padrone di casa.
La PavideaTal riparte nella seconda frazione di gioco con più decisione: la battuta è più insidiosa e la ricezione precisa permette un gioco meno prevedibile e il cambio palla sistematico. Il set è da subito indiscutibilmente nelle mani delle ospiti che si trovano sempre in vantaggio, e chiudono lasciando le avversarie a quota 12.
Nel terzo set però una partenza al rallentatore consente alle avversarie di guadagnare terreno e portarsi avanti 10-5. Mazzola prova a mischiare le carte e inserisce Alletti per Prazzoli e subito dopo Scapuzzi per Ronchetti. La seconda linea è poco precisa e la giovane palleggiatrice rossoblu fatica non poco a servire le proprie attaccanti. Al secondo time out tecnico il distacco è importante, 16-11 per le padrone di casa, ma la PavideaTal non molla e un punto alla volta risale la china e si avvicna alle avversarie. La tenacia delle rossoblu è tutta nello scambio del 19-15: la PavideaTal guadagna il punto in uno scambio infinito in cui si trova ad attaccare 9 volte prima di poter mettere palla a terra con una bella parallela di Alletti.
L'aggancio arriva a quota 23 e il mani-out di Cavallaro, che con i piedi vicino alla riga lascia cadere il pallone fuori dal campo, fa esplodere di gioia le rossoblu per il primo vantaggio nel set. Ma gli arbitri inspiegabilmente non convalidano il punto, segnando la palla in campo. Tra le proteste di tutte le giocatrici e lo staff della PAvideaTal il punto viene assegnato alle padrone di casa. Dal possibile set point a favore le rossoblu si trovano invece sotto 24-23. Il punto contestato toglie sicurezza alle rossoblu che giocano gli ultimi scambi con poca tranquillità e con due errori dati proprio dalla poca serenità cedono la frazione di gioco alle piemontesi.
Sotto 2-1 la PavideaTal non riesce a reagire e gioca punto a punto solo nelle prime fasi del set, alternando errori e imprecisioni a buone azioni.
Al primo time-out tecnico però sono le padrone di casa a trovarsi in vantaggio di due punti. Il distacco non è incolmabile, e, pur non esprimendosi al massimo, Cavallaro e compagne riescono faticosamente ad agganciare le avversarie sul 17 pari. A quota 19 però due nuovi errori costringono la PavideaTal ad inseguire. Le rossoblu perdono fiducia e cedono il set 25-21 e la partita per 3-1.
Ad Alessandria la PavideaTal ha trovato un avversario deciso in difesa e positivo in attacco. Vedendo la partita ci si domanda come possa la formazione piemontese occupare una così bassa posizione di classifica, e cresce il rammarico della PavideaTal che di volta in volta sembra affrontare le avversarie nel loro massimo momento di forma. Le valdardesi per contro non stanno attraversando un buon momento, questo è evidente, ma pur perdendo con il medesimo punteggio di sette giorni fa, alcune situazioni di gioco sono migliorate, come ad esempio l'aggressività al servizio.
La PavideaTal non è nemmeno fortunata, e spesso si trova a fare i conti con interventi rocamboleschi degli avversari e decisioni arbitrali discutibili in fasi delicate dell'incontro, ma la grande differenza la fa la fiducia che sembra in tanti momenti venire meno nel campo rossoblu e che solo risultati positivi potranno riportare in casa valdardese.

Euromat Alessandria vs PavideaTal 3-1
25/22 12/25 26/24 25/21

venerdì 15 gennaio 2010

Euromat AL - PavideaTal

Inizia il girone di ritorno per la PavideaTal che sabato affronterà in trasferta l'Euromat Alessandria.
All'andata le piemontesi costrinsero la PavideaTal ad arrendersi al tie-break, in una gara che vide le rossoblu, molto contratte, commettere numerosi errori ed imprecisioni.
Da lì in avanti la PavideaTal ha saputo innestare la quarta, acquisendo sempre maggior sicurezza e mostrando qualità tecniche e tattiche importanti che l'hanno portata al secondo posto.
Alessandria invece dopo il positivo avvio di stagione, ha faticato più del previsto, lasciando punti in alcune gare terminate al tie-break e perdendo in maniera netta con formazioni decisamente alla portata. La formazione alessandrina ha quindi terminato il girone di andata in decima posizione, con un buon margine (5 punti) dalla zona retrocessione.
Nonostante la differenza di cammino delle due formazioni nel girone d'andata, conclusosi sabato scorso, PavideaTal e Euromat arrivano alla gara di sabato con stati d'animo ben diversi: la PavideaTal ha il grande rammarico di aver lasciato tre punti importantissimi sul campo del Vercelli, in una partita giocata con poca aggressività, e mancando l'allungo a +6 sulle squadre terze in classifica; Alessandria viene invece da un rotondo 3-0 contro Villar Perosa in trasferta, che, come ogni vittoria netta, permette di mantenere un po più alto il morale.
In settimana il tecnico rossoblu Mazzola ha analizzato alcune situazioni tecniche particolari in cui il gioco non risulta fluido come nella prima parte di stagione. Cavallaro e compagne hanno potuto lavorare in maniera analitica su queste fasi di gioco per esprimersi al meglio ed evitare errori gratuiti che tanto sono costati a Vercelli.
La schiacciatrice Alletti e il centrale Albertini sono state limitate in settimana da un attacco influenzale: mentre è certo il recupero della prima per la gara di sabato, rimane ancora qualche incertezza sul recupero del centrale rossoblu, e si valuteranno le sue condizioni solo sabato prima della gara.
La formazione che scenderà in campo inizialmente contro Alessandria dovrebbe essere quella consueta con Ronchetti in regia (non al meglio per un problema ad un piede, ma stringerà i denti e sarà regolarmente in campo) e Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro e Prazzoli in banda, Corradi e Guglielmetti al centro con Testa libero.

sabato 9 gennaio 2010

Mokaor Vercelli vs PavideaTal 3-1

Non riparte a mille la PavideaTal nel 2010 che alla prima gara dell'anno subisce una battuta d'arresto nella temuta trasferta di Vercelli, da cui torna sconfitta con il punteggio di 3-1.
La formazione di casa ha giocato sicuramente un'ottima gara, fatta di tanta grinta in difesa e di un attacco al centro estremamente efficace. Per contro la PavideaTal è stata troppo tenera al servizio consentendo di fatto alle avversarie di sfruttare un gioco veloce in attacco che ha messo fuori causa il muro rossoblu.
L'avvio di gara è all'insegna dell'equilibrio, spezzato dalla PavideaTal che va al secondo time out tecnico in vantaggio di 3 punti. Cavallaro e compagne incontrano però più difficoltà a mettere palla a terra e complici alcune decisioni arbitrali quanto meno discutibili le avversarie riescono ad allungare 19-17. Innervosite dall'arbitraggio le valdardesi non riescono a reagire e cedono il parziale alle padrone di casa. Da segnalare il giallo al libero Testa che, tra le proteste generali sull'ennesima decisione arbitrale a favore del Vercelli, è stata richiamata con un'ammonizione eccessiva.
A complicare la situazione per la PavideaTal l'infortuino occorso a Corradi nel corso del primo set, che ha limitato il rendimento del forte centrale per io resto dell'incontro: una pallonata in un occhio rimediata in un'azione di muro non le ha permesso di giocare al 100%.
Al rientro in campo le rossoblu non riescono ancora a giocare con tranquillità e il Vercelli conduce 4-1. Ma le ragazze di Mazzola non mollano, recuperano palla su palla e si portano avanti 11-8. Ronchetti non riesce a distribuire al meglio il gioco per le proprie attaccanti a causa di una ricezione mai veramente precisa. Vercelli prende le misure a muro e in difesa alle ali valdardesi e guadagna 5 punti che lo riportano in vantaggio. Grazie all'insidioso turno di servizio del palleggiatore di casa il parziale è appannaggio delle piemontesi che si portano quindi avanti 2-0 nel conto set.
La PavideaTal deve reagire, ma il nervosismo imbriglia il gioco delle valdardesi. Mazzola prova a mischiare le carte proponendo Alletti per Prazzoli e Brigati per Amasanti. La mossa del tecnico lodigiano da i frutti sperati, il gioco ritrova un certo equilibrio che permette a Ronchetti di spingere sull'acceleratore e distribuire un gioco più veloce. E' il momento migliore della PavideaTal che conduce il parziale dall'inizio alla fine senza concedere possibilità di reazione alle padrone di casa.
Chi spera che la PAvideaTal sia finalmente entrata in partita rimane però deluso perchè la buona vena del terzo parziale non sostiene Ronchetti e compagne nel succesivo set: le padrone di casa sono sempre in vantaggio, anche se di un solo punto, ma le rossoblu non riescono mai a mettere la testa avanti e subiscono il break decisivo sul 13-16. Vercelli gioca sul velluto e gli errori finali nel campo ospite consentono alle piemontesi di chiudere 25-19 portando a casa l'intera posta in palio.
Unica e magra consolazione per la PavideaTal è il mancato aggancio da parte di Mondovì che sconfitto 3-0 dalla capolista Lilliput rimane a -3 dalle valdardesi.

venerdì 8 gennaio 2010

Vercelli vs PavideaTal

Inizia in trasferta il 2010 della PavideaTal che nella prima partita del nuovo anno andrà a fare visita al Vercelli. La formazione piemontese occupa attualmente la sesta posizione in graduatoria, ma è stata a lungo la quarta forza del girone. Due sconfitte da tre punti prima della sosta natalizia, in casa con Chieri e in trasferta con Pinerolo, sono costate a Vercelli due posizioni in classifica. Sicuramente la sosta è arrivata al momento giusto per le piemontesi che avranno ricaricato le batterie per ricominciare in maniera positiva questo nuovo anno.
Anche per la PavideaTal l'interruzione per le festività è stata positiva. E' servita sia a rifiatare dopo questa prima tranche di stagione, iniziata ad agosto e continuata fino a dicembre senza un attimo di respiro, ma anche per recuperare alcuni leggeri infortuni, come quello di Amasanti per il problema al piede, e per recuperare il lavoro fisico per chi, come Alletti, ha subito più stop a causa dell'influenza.
Nell'ultima settimana però coach Mazzola ha nuovamente accelerato e ha aggiunto una seduta di allenamenti in più rispetto alla normale programmazione, per riportare al massimo la concentrazione nelle giocatrici. Per ritrovare il ritmo partita Ronchetti e compagne hanno anche disputato un'amichevole con Fontanellato (B1) che seppur persa per 3-2 è comunque stata un ottimo test, utile alle atlete normalmente più impiegate da Mazzola per ritrovare le difficoltà della partita, quando il punteggio non permette troppi errori, e alle giocatrici fin qui meno utilizzate, per avere più confidenza con il ritmo di gara e guadagnare la fiducia dell'allenatore.
La formazione che inizialmente scenderà in campo a Vercelli sarà quella consueta con Ronchetti al palleggio e Amasanti sulla sua diagonale, Cavallaro e Prazzoli attaccanti ricevitori, Corradi e Guglielmetti centrali con Testa libero. A disposizione di Mazzola il resto della rosa con Albertini, Alletti, Brigati, Poggi e Scapuzzi pronte alla chiamata del tecnico.